Attentato Sri Lanka: otto esplosioni in chiese e hotel

Pasqua di sangue in Sri Lanka. Otto esplosioni hanno sconvolto questa giornata di festa provocando morti e feriti. Ad essere colpiti, chiese e hotel di lusso tra la capitale del Paese, Colombo, e un’altra città non molto lontana, Negombo.

Il bilancio della strage di Pasqua è in continuo aggiornamento e al momento è salito ad almeno 207 vittime (35 delle quali straniere) e oltre 450 feriti.

Secondo quanto annunciato dal portavoce Ruwan Gunasekara, la polizia avrebbe arrestato 13 persone e avrebbe individuato e fermato un veicolo che sarebbe stato usato per trasportare i sospettati nella capitale Colombo.

La Farnesina ha confermato in un tweet che l’unità di crisi è al lavoro, insieme all’Ambasciata d’Italia “per effettuare verifiche”. Nel tweet è indicato anche un numero di telefono a cui rivolgersi per eventuali segnalazioni: 00390636225.

Nel Paese dell’Asia meridionale – ricorda l’Ansa – la minoranza cristiana è circa il 7,5% della popolazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close