90mila nuovi alberi per 21 nuovi boschi nella Città metropolitana di Milano

Riparte Forestami. Il 21 novembre, Giornata Nazionale degli Alberi, si iniziano a piantare i nuovi alberi. Forestami – il progetto promosso da Comune di Milano, Città metropolitana di Milano, Regione Lombardia-ERSAF, Parco Nord Milano, Parco Agricolo Sud Milano e Fondazione di Comunità Milano, basato su una ricerca realizzata dal Politecnico di Milano (Dipartimento Architettura e Studi Urbani), sostenuta da Fondazione Falck e FS Sistemi Urbani, con la collaborazione di Università degli Studi di Milano e Università degli Studi Milano Bicocca, che ha l’obiettivo finale di piantare 3 milioni di alberi (numero corrispondente agli abitanti di Milano e hinterland) e incrementare il capitale naturale della Città metropolitana di Milano entro il 2030 – ha già piantato 284.817 alberi nei Comuni della Città metropolitana di Milano, compreso il Comune di Milano.

“La Cop26 – dichiara il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala – ci ha posto di fronte alla necessità di continuare sulla strada della transizione ecologica con grande determinazione. Forestami è uno dei progetti più importanti e concreti che abbiamo avviato. Siamo pronti a piantare oltre 90.000 nuovi alberi nel territorio della Città metropolitana ed entro la fine dell’anno supereremo l’obiettivo promesso di oltre 300.000. Piantare alberi significa guardare al futuro, costruire una città sostenibile e più vivibile. Milano c’è e sta facendo la sua parte. Grazie a tutti i cittadini che hanno partecipato con le proprie donazioni”.

“Mentre a Glasgow e nel mondo si discuteva -con maggior o minor successo- delle politiche più adatte a rallentare il surriscaldamento globale, Forestami continuava a piantare alberi e a sostituire il cemento con la terra. La sfida che ci siamo posti, piantare 3 milioni di nuovi alberi entro il 2030, era difficile; ma grazie alla spinta potentissima dei cittadini, delle comunità locali, delle aziende e del mondo della ricerca e della scuola, la stiamo vincendo. Forestami è già oggi un modello per le altre città del mondo che hanno deciso di promuovere una transizione ecologica” commenta Stefano Boeri, Presidente Comitato Scientifico di Forestami.

Stagione agronomica 2021/2022

La nuova stagione agronomica di Forestami parte con la piantagione di oltre 90.000 nuovi alberi nei Comuni di Città metropolitana che hanno già attivo un protocollo d’intesa con Forestami:

  • · Oltre 21.000 alberi, finanziati dalle donazioni raccolte sul Fondo Forestami, porteranno alla creazione di 14 nuovi boschi nei Comuni di Canegrate, Colturano, Dresano, Cornaredo, Gudo Visconti, Lainate, Trezzano, Vimodrone, Vizzolo Predabissi
  • · Oltre 32.000 alberi andranno a comporre 5 nuovi boschi nei Comuni di Milano, Corsico, Pioltello, Rho, Settimo Milanese grazie ai fondi per la forestazione urbana messi a disposizione dal Governo Italiano che Città metropolitana di Milano si è aggiudicata a luglio 2021 (€ 2.094.669,12)
  • · Oltre 17.000 alberi saranno piantati all’interno di Parco Agricolo Sud nel Comune di Locate Triulzi e a Parco Nord Milano dove daranno vita a nuove realtà boschive
  • · Ulteriori 22.000 tra alberi e arbusti saranno piantati nel territorio del Comune di Milano grazie a sponsor, opere di urbanizzazione e donazioni, oltre che da enti come CFU Boscoincittà, Parco Nord Milano, ERSAF nei progetti ReLambro e Porto di Mare.
  • · Ulteriori interventi sono in fase di realizzazione in prossimità di alcuni svincoli autostradali

Nel corso della stagione agronomica il lavoro di piantagione degli alberi viene svolto quotidianamente da Parco Nord Milano, Parco Agricolo Sud ed ERSAF con il supporto di alcune cooperative sociali che, in una logica inclusiva, collaborano con Forestami al fine di rendere la messa a dimora degli alberi non solo un’opera fondamentale per il futuro della città ma anche un’opportunità di impiego e di crescita nel presente.

“La Città metropolitana è impegnata, attraverso Forestami, a migliorare il capitale naturale, la qualità dell’aria della nostra area metropolitana. In particolare, stiamo lavorando con tenacia a incrementare la collaborazione e il coinvolgimento dei Comuni del territorio al fine di intervenire in maniera diffusa su tutta l’area metropolitana. La capacità di ottenere fondi con i bandi governativi sulla forestazione urbana ha dimostrato che siamo in grado concretamente di raggiungere risultati importanti in termini ambientali e di sostenibilità. Con orgoglio possiamo dire che siamo motore di azioni concrete già misurabili e verificabili” commenta Michela Palestra, Vicesindaco di Città metropolitana e Presidente del Parco Agricolo Sud Milano.

“Assistiamo ad un coinvolgimento sempre maggiore di partner che decidono di contribuire, insieme a noi, all’incremento del patrimonio verde cittadino – dichiara l’assessora all’Ambiente e Verde del Comune di Milano Elena Grandi -. Delle oltre 22mila alberature che pianteremo nel Comune di Milano in questa stagione agronomica, incrementando attivamente così il progetto Forestami, molte arriveranno da sponsor, opere di urbanizzazione e donazioni, oltre che da enti che sono storicamente al nostro fianco come CFU Boscoincittà, Parco Nord Milano, ERSAF nei progetti ReLambro e Porto di Mare”.

“C’è una sensibilità collettiva crescente verso le tematiche ambientali e il verde come fattore per migliorare la qualità di vita nelle città – dichiara Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia –. È necessario mettere in pratica un grande piano di tutela di questi ambienti anche per far fronte ai cambiamenti climatici in atto. Oggi facciamo un passo concreto per promuovere modelli più sostenibili di vita anche nei centri urbani, investendo in progetti condivisi con gli enti locali, utili al miglioramento della qualità della vita e alla diffusione di una rinnovata cultura ambientale”.

Alberi al posto del cemento: i nuovi progetti di Forestami

La missione di Forestami è quella di incrementare il numero delle piante non solo nei grandi parchi ma anche lungo strade, piazze e cortili, sui tetti e sulle facciate per rallentare il riscaldamento globale, ridurre i consumi

energetici, ripulire dalle polveri sottili l’aria, migliorando il benessere dei cittadini. Per raggiungere questi obiettivi, Forestami deve affrontare attività più complesse della singola piantagione degli alberi, dando vita a progetti più estesi di riqualificazione ambientale attraverso attività di depavimentazione e rinaturalizzazione nelle quali il cemento lascia posto al terreno e quindi agli alberi.

Un progetto di Forestami che si inscrive proprio in questo nuovo scenario avrà inizio sabato 20 novembre alle ore 11.00 nell’area ex-industriale occupata un tempo dalla fabbrica Impalcature Tubolari Express Milano (ITEM), all’interno del Parco Nord Milano. Si tratta di un intervento complesso che prevede prima una fase di depavimentazione del suolo per liberarlo dal cemento e riportarlo alla condizione naturale, per poi lasciare posto a un nuovo bosco, con specie vegetali tipiche del territorio, uno specchio d’acqua naturalistico e percorsi per la sua fruizione.

“Siamo soddisfatti che quest’area, facente parte degli 11 ettari di compensazione per la vasca di contenimento delle acque del Seveso che nostro malgrado è stata localizzata all’interno del Parco, venga finalmente depavimentata e riportata alla naturalità – commenta Marzio Marzorati, Presidente di Parco Nord Milano -. Da sempre la rigenerazione del suolo è l’obiettivo principale del Parco che da quando è nato affronta questa grande sfida ambientale volta a rinaturalizzare le aree dismesse, mitigare i cambiamenti climatici e gestire al meglio le acque di un territorio fortemente urbanizzato. Anche in quest’area avverrà una piantagione partecipata: nella primavera 2022 tutti i cittadini potranno mettere a dimora nuovi alberi dando il proprio contributo a questo grande progetto”.

Sabato 20 novembre ore 14.00 piantagione collettiva a Parco Nord Milano

indirizzo: Cormano, via Borromeo – vicino alla stazione ferroviaria Bruzzano-Parco Nord

link per le iscrizioni 

L’avvio simbolico della nuova stagione di Forestami sarà a Parco Nord Milano attraverso un momento di piantagione collettiva aperta a tutti, il primo dopo la pandemia.

All’attività di piantagione collettiva, aperta a tutta la cittadinanza, parteciperà anche Legambiente Lombardia che, come da tradizione storica dell’associazione, il 21 novembre darà il via alla “Festa dell’Albero”, la campagna annuale che coinvolge studenti, volontari e cittadini per la messa a dimora di alberi e arbusti autoctoni in città.

“Piantiamola”

Forestami è un progetto che cresce e si sviluppa grazie alle donazioni dei cittadini, delle aziende e grazie all’aggiudicazione di bandi pubblici. “Piantiamola” è la nuova campagna di comunicazione con cui Forestami guarda al futuro verde della Città metropolitana di Milano sensibilizzando tutti a donare per contribuire concretamente alla crescita del capitale naturale.

In occasione del Natale, dopo il successo dello scorso anno, sarà possibile “regalare Forestami” ai propri cari sostenendo simbolicamente la piantagione di uno o più alberi o contribuendo alla realizzazione dei progetti più ampi e ambiziosi di Forestami finalizzati a incrementare il capitale naturale su tutto il territorio della Città metropolitana di Milano.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close