Quel cantiere sulla SS 106 è pericoloso: sindaco di Isola scrive ad Anas

gianluca

Il sindaco di Isola di Capo Rizzuto, Gianluca Bruno, ha scritto una lettera all’Anas e al prefetto di Crotone, Vincenzo De Vivo, sul tema della sicurezza stradale e in particolare per le problematiche riscontrate a causa del cantiere aperto sulla strada statale 106 in prossimità del bivio Sant’Anna. Di seguito la missiva inviata dal primo cittadino.

Sulla strada statale 106 nel territorio del comune di Isola di Capo Rizzuto, nel tratto compreso tra l’aeroporto ed il bivio della contrada Sant’Anna, insiste, da ormai diverso tempo, un cantiere aperto senza che i però i lavori siano in corso.

Il cantiere che dovrebbe avere lo scopo di allargare la carreggiata, di fatto attualmente presenta una serie di New Jersey (barriere di sicurezza) che ne limitano fortemente la transitabilità, restringendone l’ampiezza, destinata a doppio senso di marcia, ad una sola corsia.

Con l’arrivo della stagione estiva quel tratto di strada è oggetto di un aumento esponenziale del traffico e l’attuale condizione ne determina una oggettiva pericolosità per gli utenti della strada.

Inoltre, i residenti della contrada, lamentano un’estrema difficoltà e pericolosità nelle manovre di entrata e di uscita tra la contrada Sant’Anna e la statale 106.

Al fine di scongiurare il verificarsi di eventi drammatici, che di certo in passato non sono mancati sul tratto in questione, si richiede un sollecito intervento per rimodulare l’area di cantiere o, qualora i lavori non siano di prossimo avvio, la riapertura totale della strada con rimozione dei new jersey che attualmente ne impediscono la regolare viabilità e la sicurezza stessa.

COPIA SNIPPET DI CODICE