Via libera dei militari, Aung San Suu Kyi potrà guidare il paese

MYANMAR – Prosegue il cammino di Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la Pace e presidente del partito vincitore delle lezioni parlamentari di novembre. Secondo quanto riporta l’agenzia Misna, Than Shwe, il capo della giunta militare dal 1992 al 2011 avrebbe accettato che sia lei a guidare il paese.

Dopo avere incassato l’accettazione del responso elettorale da parte militare e dopo avere incontrato la scorsa settimana il presidente uscente e ex generale Thein Sein e il comandante supremo delle forze armate, generale Min Aung Hlaing, Aung San Suu Kyi  – scrive Misna – ha avuto nel fine settimana un colloquio faccia a faccia con l’uomo che l’ha costretta per 15 anni dal 1989 in una condizione di mancanza di libertà, a volte parziale a volte totale, in carcere o nella propria abitazione.

Con Than Shwe, capo della giunta militare dal 1992 al 2011 e oggi pensionato con garanzie di libertà e ricchezza, la leader democratica si è incontrata per due ore venerdì scorso, in un meeting che – come ha confermato il nipote di Than Shwe, mediatore dell’iniziativa – l’ex uomo forte del regime “ha accettato che sia lei a guidare il paese”.

Un’accettazione di tutto rilievo, in particolare per l’intenzione di Aung San Suu Kyi di volere, da premier, controllare la futura presidenza. Un ruolo a lei negato dalla Costituzione perché vedova e madre di cittadini stranieri. (MISNA)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close