Torino ospiterà l’Eurovision 2022

I candidati sindaco festeggiano l’arrivo dell’edizione del 2022 di Eurovision a Torino. A ufficializzare la notizia la pagina Facebook della manifestazione. “Dopo le Atp Finals un altro grande evento internazionale ha scelto Torino”, dice il candidato sindaco di centrodestra Paolo Damilano, che sogna in grande: “Ora puntiamo al Festival dell’Economia, a riprenderci il Salone dell’Auto e a rafforzare il Salone del Libro e il Torino Film Festival“. Damilano non si dimentica di onorare lo sforzo dell’amministrazione uscente: “Complimenti a chi ha lavorato e portato a casa questi due progetti”. Festeggia anche il candidato sindaco del centrosinistra Stefano Lo Russo: “È una grande notizia per Torino” che “merita i grandi eventi, siamo capaci a organizzarli”, e per questo anche Lo Russo pone un nuovo obiettivo: “Intendo rilanciare la proposta di Torino come prossima ‘Capitale europea della cultura’”. Il festival grazie alla vittoria dei Maneskin vedrà l’edizione del prossimo anno tenersi in Italia, e Torino ha battuto le altre candidature italiane di Bologna, Milano, Pesaro e Rimini.

EUROVISION 2022 A TORINO, APPENDINO: “GRANDE RISULTATO

“Ospitare l’Eurovision Song Contest 2022 a Torino è, allo stesso tempo, un grande onore e un grande risultato per la nostra città e il nostro Paese”. Non poteva che rispondere con entusiasmo Chiara Appendino alla notizia ufficializzata questa mattina dalla Rai e dall’Ebu, European Broadcasting Union. La kermesse torna in Italia dopo ben 31 anni e avrà come sfondo proprio la città piemontese. “Dopo aver inaugurato una nuova stagione di grandi eventi- commenta il sindaco- Torino sarà un palcoscenico per la musica e la cultura, in un evento internazionale dinamico e inclusivo che coinvolgerà tutta la città. Siamo lieti di rappresentare l’Italia di fronte a un pubblico così vasto e ci stiamo già preparando ad accogliere ospiti da tutta Europa. Come sempre, saremo pronti”.

E l’umore è alto anche in casa Rai. “Siamo felici che Torino ospiti la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest, il festival internazionale amato da un vasto pubblico in ogni paese”, fa sapere l’amministratore delegato Carlo Fuortes. E aggiunge: “La scelta fatta dalla Rai, insieme all’Ebu, non è stata facile visto l’altissimo livello delle proposte fatte dalle città concorrenti, che ringrazio per la loro entusiastica partecipazione. Da oggi inizia un viaggio emozionante per la Rai e la città di Torino che ci condurrà a maggio 2022. Una grande sfida per la Rai e per il nostro Paese”. L’Italia ospiterà l’Eurovision Song Contest per la terza volta, aveva già organizzato l’evento a Napoli nel 1965 e a Roma nel 1991. Ulteriori dettagli sugli spettacoli, i biglietti e gli eventi di accompagnamento saranno rivelati nelle prossime settimane e mesi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close