Terremoto, l’aiuto di Emilia Romagna e Toscana

foto da http://corrieredirieti.corr.it/

L’Emilia-Romagna pronta a dare il suo contributo alle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia. La richiesta di intervento è arrivata nella notte da parte del Dipartimento nazionale della Protezione civile e una prima colonna di 20 camion con a bordo un centinaio di volontari e tecnici dell’Agenzia regionale della Protezione civile dell’Emilia-Romagna è partito in mattinata da Bologna per raggiungere il centro di coordinamento di Rieti, per poi raggiungere la località che sarà indicata. È composto da tende capaci di ospitare 250 persone, cucine da campo, una tensostruttura e altri servizi per la prima emergenza. “L’Emilia-Romagna è pronta a fare quanto necessario per aiutare da subito le popolazioni colpite dal sisma – ha detto il Presidente della Regione Stefano Bonaccini – Purtroppo sappiamo bene cosa vuol dire affrontare una situazione di questo tipo. Metteremo quindi a disposizione la nostra esperienza per dare, già da ora, il nostro contributo per affrontare la situazione”.

Dalle prime ore di stamani la Toscana è impegnata per portare soccorso nelle zone che questa notte sono state colpite dal terremoto. E’ in partenza una colonna mobile della Protezione civile regionale che allestirà un campo capace di accogliere 250 persone. La colonna sarà accompagnata da un assessore regionale.

“Siamo in raccordo con la sala operativa della protezione civile nazionale – ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi – e con il coordinamento interforze delle Regioni. In questo momento la priorità, oltre alla collaborazione nella ricerca dei dispersi, è per noi soprattutto quella di soccorrere e assistere chi è rimasto senza tetto. A questo cerchiamo di rispondere con l’invio oggi stesso della prima colonna mobile”. (Agenzia Redattore Sociale)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close