Sisma, Forze Armate a tutela di patrimonio culturale

Nell’ultimo mese, militari dell’Esercito e del Comando Tutela Patrimonio Culturale dell’Arma dei Carabinieri, tra cui anche personale dei “Caschi blu della cultura”, sono intervenuti in coordinamento e stretta sinergia con il personale dei Vigili del Fuoco e della Soprintendenza dei Beni Culturali in più zone colpite dal sisma per recuperare e mettere in sicurezza il patrimonio storico e culturale.

Queste operazioni si inseriscono nel quadro dei molteplici interventi che le Forze Armate stanno effettuando nell’area del sisma e testimoniano l’eccellente sinergia con tutte le forze di polizia e le Istituzioni. Da ieri infatti è in corso nella “zona rossa” di Norcia (Pg) lo spostamento dei libri e registri antichi, dall’archivio notarile storico dell’ex convento di San Francesco a Spoleto. Inoltre, sempre a Norcia, i militari, in coordinamento con il Ministero dei Beni e della Attività Culturali e del Turismo, stanno effettuando lo sgombero del locale deposito della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio, fortemente danneggiato dal sisma del 30 ottobre scorso. In una sola giornata hanno prelevato circa 300 cassette, contenenti reperti archeologici di epoca romana e preromana della Valnerina, trasferite al deposito del MiBACT di Spoleto.

Altre importanti attività sono state concluse nelle settimane precedenti, nel comune di Visso (MC), dove i militari dell’esercito e dei carabinieri hanno recuperato dal locale archivio storico libri e documenti del 1200, trasportati per motivi di sicurezza all’archivio di Stato di Ancona ed a Spelonga (AP), dove dalla Chiesa di Sant’Agata sono state portate in salvo presso il museo diocesano di Ascoli Piceno, la bandiera turca, cimelio della battaglia di Lepanto , varie sculture lignee e di terracotta e tele dipinte del 1400.

Il Raggruppamento delle Forze Armate dislocato nelle aree maggiormente colpite dal sisma, che attualmente si compone di 1900 militari, a seguito dell’evolversi della situazione, è stato integrato con l’impiego di assetti specialistici per la creazione ed allestimento di aree urbanizzate, il supporto per la tutela del patrimonio culturale, il confezionamenti pasti, il trasporto materiali vari e manovalanza. (Comunicato Stampa)

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close