Siria, inferno Ghuta: 2 mila morti, 5 mila feriti

Negli ultimi 3 mesi, più di duemila civili sono stati uccisi e quasi 5 mila feriti nella Ghuta orientale, l’area a est di Damasco controllata da gruppi armati delle opposizioni e dove si trovano circa 400 mila civili sotto assedio.

SIRIA, MSF: “CENTINAIA DI FERITI NEL GHOUTA ORIENTALE, MANCANO FARMACI SALVAVITA”

Secondo quanto riporta l’Ansa, lo ha denunciato in una conferenza stampa a Istanbul Salwa Aksoy, vicepresidentessa della Coalizione nazionale siriana, in esilio in Turchia. “Quello che sta accadendo nella Ghuta è una guerra di sterminio e un crimine contro l’umanità”, ha detto Aksoy.

“E’ l’inferno sulla terra”, il giudizio espresso invece due giorni fa da Antonio Guterres, Segretario generale delle Nazioni unite, che è tornato così a chiedere – riporta l’Agenzia Dire – la fine dell’offensiva lanciata dal governo del presidente Assad per sradicare i gruppi della militanza ribelle. I barili bomba e i missili, che secondo alcuni testimoni “cadono come pioggia”, non stanno risparmiando nulla: strade, mercati, abitazioni, scuole ospedali. Tutto finisce nel mirino di elicotteri, droni e caccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close