Saldi, Udicon: truffa gonfiare prezzi per poi scontarli

foto da pixabay

“Come ogni anno, noi diciamo sempre che i saldi devono rappresentare un affare per il consumatore e il cittadino. Ecco, tante volte purtroppo un affare non è, perché a volte diventa addirittura una truffa”. È il monito che Udicon lancia ai cittadini per evitare di incappare in disavventure e raggiri, nel periodo in cui i saldi entrano nel vivo. Vincenzo Paldino, presidente dell’associazione per l’Emilia-Romagna, spiega che il fenomeno di alzare appositamente i prezzi per farrisultare uno sconto maggiore poi, proprio in vista del periodo, si verifica ogni anno. “Se noi prendiamo un prodotto che costa 50 euro e raddoppiamo il prezzo poi facciamo lo sconto del 50% andremo a pagare la stessa somma dell’importo precedente”, sottolinea Paldino parlando alla ‘Dire’.

Servirebbero a questo punto “regole più chiare”, ma Paldino invita anche gli stessi consumatori a “diventare un po’ più consapevoli negli acquisti”. In che modo? Ad esempio, verificando il costo sul cartellino, sul quale “deve esserci esposto il prezzo pieno, la percentuale di sconto e il prezzo finale. Purtroppo tante volte questi vengono artefatti- avverte Paldino- quando vediamo delle percentuali che superano il 50% non è detto che quella sia una truffa ma è un campanello d’allarme che ci deve dare un’attenzione maggiore su quel prodotto perché potrebbe nascondersi un aumento del prezzo base”. Ed è proprio sui prezzi artefatti che Udicon riceve la maggior parte delle segnalazioni in questo periodo. Ma molte arrivano anche da problemi sul cambio della merce.

“Noi lo diciamo ogni anno- ricorda Paldino- chiedete, quando acquistate la merce soprattutto in saldo, se il negoziante dà la possibilità, di poter fare un cambio di poter dare un buono… perché sulla merce in saldo in generale tante volte questo non è possibile”. (Agenzia DIRE)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close