Percorsi “Fuori traccia” per la salute mentale: a Lecce 3 giorni contro i pregiudizi

fuori traccia lecce

LECCECinque luoghi per tre giorni a Lecce per discutere e promuovere i temi della salute mentale. Si avvia il 15 gennaio la seconda edizione di Fuori Traccia, festa della salute mentale. Dal 15 al 17 gennaio 2016 il Castello Carlo V, il Teatro Paisiello, il campo sportivo dell’Ex-Opis, Piazza Sant’Oronzo e il centro storico di Lecce, saranno i luoghi per l’attesa manifestazione socio-culturale che celebra la salute mentale attraverso incontri scientifici, dibattiti e iniziative artistico-culturali con l’obiettivo di sensibilizzare e coinvolgere l’intera comunità sui temi della salute mentale e della lotta allo stigma e al pregiudizio. Un’edizione ricchissima, con un fitto calendario di eventi che spaziano dalla musica, all’arte, alla fotografia, alla pittura, alla poesia, alla cinematografia, al teatro, alla danza e tanto altro ancora: non mancheranno le installazioni, le degustazioni, i momenti di lettura e di approfondimento.

“Fuori Traccia è un vero e proprio girotondo di idee – spiega Luca Spagnolo dell’associazione delle famiglie Nuove Speranze di San Cesario che nelle more del progetto “Fiori di Carta”, ha curato la realizzazione del video promo ufficiale dell’evento -, uno spazio diffuso in cui non si parla di salute mentale, ma si fa parlare la salute mentale, attraverso le infinite forme di linguaggio che nascono da buone prassi, esperienze consolidate e innovative sperimentazioni messe in atto da tutti gli attori, pubblici e privati, della salute mentale nella provincia”.

Ad aprire la rassegna 2016 venerdì 15 gennaio alle ore 17 un corteo accompagnato da Bande al sud con la partecipazione dei Centri diurni di Campi e Lecce e il dibattito “Salute mentale, società e accessibilità delle cure” con un focus sulla chiusura degli Ospedali psichiatrici Giudiziari nella nuova cultura psichiatrica e la proiezione del film Lo stato della follia di Francesco Cordio (regista), a cura dell’associazione Cinema del reale alla presenza del regista. Dialogano con l’autore Silvana Melli, direttrice generale Asl Lecce, Serafino De Giorgi, direttore DSM Asl Lecce – Silvia Dominioni, presidente Tribunale Sorveglianza Lecce. A seguire la proiezione del film “Il teatro e il professore” di Paolo Pisanelli (regista). La manifestazione culturale aveva avviato la prima edizione nel dicembre 2014, promossa allora e adesso dal Diaprtimento di salute mentale della Asl di Lecce. Coinvolge numerosissimi operatori, utenti, associazioni, associazioni di familiari e utenti. (Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close