Pedofilia, arrestato l’orco di Termini

ROMA – L’arresto effettuato dalla Polizia di Stato scaturisce dai servizi di controllo effettuati quotidianamente nella zona della Stazione Termini, secondo il piano predisposto dal Questore D’Angelo. A finire in manette un cittadino americano, un affermato ingegnere 52enne, accusato di pedofilia, che sarebbe conosciuto nell’ambiente dei minori come “l’inglese”.

L’uomo, per i suoi scopi, aveva appositamente preso in affitto un appartamento nel quale appartarsi con minori adescati nei dintorni della Stazione. Gli investigatori del Commissariato Viminale, diretti da Antonio Pignataro, venuti a conoscenza della notizia, hanno dato il via ad una serrata attivita’ d’indagine che ha permesso di individuare l’appartamento in questione.

È stato quindi pianificato un attento servizio di osservazione, anche attraverso l’installazione di telecamere, che ha permesso di accertare gli abusi sessuali, che duravano ormai da alcune settimane ed avevano coinvolto numerosi bambini, soprattutto stranieri, dietro lauto compenso.  Gli agenti hanno quindi fatto una vera e propria irruzione all’interno dell’appartamento dove l’uomo e’ stato bloccato proprio nel corso di un rapporto sessuale. (DIRE)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close