Palermo, al via riqualificazione dello Zen

PALERMO – La giunta comunale ha approvato il progetto di riqualificazione del S.Filippo Neri, meglio conosciuto come Zen, al fine di partecipare al bando per la presentazione delle proposte per la predisposizione del piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate. Il progetto approvato comprende una serie di interventi che consentiranno in tempi brevi la riduzione di fenomeni di emarginazione e degrado sociale, il miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale, anche mediante interventi di ristrutturazione edilizia, con particolare riferimento dallo sviluppo dei servizi sociali ed educativi e alla promozione delle attività culturali, didattiche e sportive, con capacità di coinvolgimento di soggetti e finanziamenti pubblici e privati e di attivazione di un effetto moltiplicatore del finanziamento pubblico nei confronti degli investimenti privati.

In particolare sono previsti: il recupero del baglio “Mercadante” per la realizzazione di un centro di quartiere, il completamento della rete fognaria e la realizzazione di aree da destinare a verde pubblico. Il valore complessivo del progetto è di 12.583.318,54 euro. Nello specifico, viene assicurata dal comune la copertura finanziaria di 10.583.318,54 euro, grazie alle somme ex Gescal stanziate dalla Regione siciliana con Del. G.R. 285 del 02/08/2012, per l’attuazione dell’accordo di programma del 05/06/2012 tra la Regione siciliana e il Comune di Palermo e ai finanziamenti dei Piani di Azione e Coesione (PAC) assegnati a Baglio Mercadante anche questo presente nella programmazione dell’accordo. L’importo richiesto per l’attuazione del progetto di riqualificazione S. Filippo Neri, a valere sul “Fondo per l’attuazione del Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate” è pertanto pari a 2.000.000 di euro.

“Con questo progetto – afferma il sindaco Leoluca Orlando – si conferma l’attenzione dell’amministrazione comunale per il recupero e per i servizi da destinare a San Filippo Neri. Si ribadisce, inoltre, la capacità progettuale del Comune e dei suoi Uffici, grazie alla riorganizzazione della struttura, funzionale anche a superare le criticità che derivano dai sempre maggiori tagli ai trasferimenti regionali e grazie alla quale già tanti risultati sono stati raggiunti negli ultimi mesi. Infine, questo progetto, insieme a quelli progettati e avviati per tante zone di Palermo, – conclude il primo cittadino – dimostra come per la nostra amministrazione non esista solo una ma tante periferie, tanti quartieri che insieme sono l’anima della nostra città”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close