Musulmani per San Bernardino, raccolta fondi per le famiglie delle vittime

NEW YORK – “Musulmani Uniti per le famiglie di San Bernardino” è il nome della campagna di raccolta fondi online avviata da alcuni cittadini musulmani residenti negli Stati Uniti, il giorno dopo la sparatoria in un centro per disabili in California che ha causato 14 vittime. In pochi giorni, grazie al passaparola e al web, sono stati raccolti  – nel momento in cui scriviamo – oltre 173.000 dollari.

“Sappiamo che nessuna cifra – ha detto Tarek El-Messidi, direttore della campagna di crowfunding – potrà ricompensare i familiari delle vittime per la perdita delle persone care. Noi vogliamo solo fare qualcosa di concreto per dare un contributo da Musulmani americani alla società americana”.

Così come accaduto dopo l’11 settembre, anche ora, in seguito agli attentati di Parigi e alla strage di San Bernardino, l’approccio verso i Musulmani negli Stati Uniti è pericolosamente cambiato. “In America vivono circa sette milioni di Musulmani e in tanti hanno paura di andare in giro da soli per paura di ritorsioni. Noi – conclude Tarek El-Messidi – speriamo di dimostrare che i Musulmani d’America sono qui per costruire quello che gli estremisti cercano di distruggere”.

Redazione

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close