Lombardia, stop alla pubblicità dei giochi d’azzardo sui mezzi pubblici

gioco d'azzardo

MILANO – In Lombardia sono destinate a scomparire da treni, autobus, metropolitane, tram e pensiline le pubblicità del gioco d’azzardo. La Regione e alcune delle principali aziende dei trasporti pubblici hanno firmato oggi un accordo che impegna quest’ultime a eliminare ogni forma di pubblicità di sale da gioco, giochi on line, gratta e vinci, slot machine e agenzie di scommesse. Non solo. Al loro posto compariranno messaggi sui rischi della dipendenza dal gioco d’azzardo con il logo regionale No slot. Finora hanno sottoscritto l’accordo Trenord, Atm, Rfi Ferrovie Nord, Navigazione lago d’Iseo e le associazioni Anav e Asstra.

Nel 2013 la Regione ha anche varato una legge contro la diffusione del gioco d’azzardo. Da allora, secondo i dati forniti dalla Regione, 1304  esercizi commerciali hanno rinunciato alle slot machine e nel 2014, rispetto al 2013, le nuove slot sono diminuite dell’11,2% contro la media nazionale dell’8%. (Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close