John and the evening: il nuovo singolo di Gianfranco De Franco omaggia gli artisti artigiani

Dopo l’uscita ad aprile con “2020 DC”, il brano che ha segnato l’esordio di Gianfranco De Franco con la INRI Classic, ponte di passaggio verso una dimensione artistica più intima e riflessiva, l’artista torna con un singolo che inaugura ufficialmente il suo nuovo percorso, anticipando il prossimo album in uscita questo inverno.

John and the evening”, questo il titolo del singolo, è l’urlo liberatorio di un settore martoriato, quello della musica e, più in generale, dello spettacolo dal vivo, che a causa della pandemia ha visto emergere tutti i suoi punti deboli. Una profonda crisi in cui è necessario morire per rinascere. È questo che racconta “John and the evening”, il nuovo singolo di Gianfranco De Franco per la INRI Classic, in uscita giovedì 17 settembre sulle principali piattaforme digitali.

Un brano poetico che, con le sue note, disegna i toni dell’ora crepuscolare: un tributo a John Surman, strumentista britannico al quale De Franco si è ispirato nella composizione e nella timbrica del pezzo.

«Il brano presenta tutti i caratteri essenziali del nuovo percorso che ho intrapreso negli ultimi mesi – commenta De Franco –. Il pezzo è molto intimo ed emotivo, dai colori timbrici crepuscolari, notturni, sussurrati, a tratti inquieti, ma al tempo stesso anche curiosi di nuovi inizi. È un lavoro sensibile ai cambiamenti, che guarda al passato con un po’ di malinconia, ma che vuole trasmettere positività verso tutto quello che può accadere in futuro».

In contemporanea, sarà online anche il videoclip del singolo, diretto dal noto regista Daniele Suraci che verrà proiettato in anteprima esclusiva all’i-Fest International Film Festival a Castrovillari lo stesso 17 settembre.

“John and the evening” è la rappresentazione visiva e sonora di un mondo che sta soffrendo, un forte messaggio sociale, quasi un ultimatum rivolto a un sistema che deve necessariamente cambiare per continuare ad esistere. Lo short film diretto da Suraci accende i riflettori sul mestiere degli artigiani dello spettacolo: protagonista del videoclip è infatti un mastro burattinaio, interpretato da Francesco Bolo Rossini, e il rapporto con le sue creature. Un inno al mestiere dell’artista artigiano e al mondo dell’arte.

Gianfranco De Franco, polistrumentista, musicologo e musicoterapeuta, ha suonato e suona in diversi festival internazionali, da Londra a Dublino, dall’Argentina a Mosca. Il suo genere esplora stili di musica sperimentale ed ambient lambendo new age, metal industrial e musica contemporanea. Compone musiche per il teatro lavorando stabilmente con Saverio La Ruina, Dario De Luca (Scena Verticale) e Giancarlo Cauteruccio (Teatro Studio Krypton). Autore e compositore di performance e site specific. Collabora con vari artisti e vari progetti musicali. “Cu a capu vasciata” (MkRecords/Rubettino/Etnoworld) e “Imago” (IcarusFactory-IRD) sono i suoi due dischi da solista. Ha ricevuto due menzioni speciali per “Los Angeles Music Award 2013” e per “Artist in Music Awards 2014”. Dopo “2020 DC”, John in the evening” è il secondo singolo in uscita che anticipa l’album d’esordio con la INRI Classic.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close