Isola di Capo Rizzuto, prefetto sui terreni confiscati alla Ndrangheta

Prefetto Crotone sui terreni confiscati a Isola di Capo Rizzuto

CROTONE – (Comunicato Stampa) Nella mattinata di oggi, il Prefetto di Crotone, Vincenzo De Vivo, accompagnato dai Vertici territoriali delle Forze di Polizia, si è recato presso la Cooperativa sociale Terre Ioniche – Libera Terra, costituitasi nel 2013, assegnataria della gestione degli immobili insistenti in località Cardinale di Isola di Capo Rizzuto, su terreni sottratti alla criminalità organizzata per il riuso ai fini sociali.

Il Prefetto, guidato dal Presidente della cooperativa, dott.ssa Raffaella Conci, e dal referente di Libera, dott. Antonio Tata, ha visitato le strutture confiscate, ristrutturate ed ammodernate attraverso specifico progetto finanziato con fondi a valere su risorse del PON Sicurezza 2007-2013, tali da renderle idonee ad ospitare una filiera di produzione biologica, nonché iniziative di turismo sociale, educativo ed ambientale.

Al termine della visita, il Prefetto ha sottolineato l’importanza degli interventi di confisca, che rappresentano un segnale forte di affermazione dello Stato sulla criminalità oltre che  uno dei modi più efficaci per combattere la mafia, colpendola nel patrimonio.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close