Giochi di potere: trama, cast e curiosità del film

Giochi di potere è un film thriller del 2018 diretto da Per Fly con Theo James, Ben Kingsley, Jacqueline Bisset, Belcim Bilgin.

Giochi di potere: trama e cast

Michael Sullivan (Theo James) è figlio di un diplomatico americano rimasto ucciso nel 1983 e vuole seguire le orme del padre entrando alle Nazioni Unite.

Come primo incarico ottiene quello di assistente speciale a Pasha (Ben Kingsley), un alto funzionario dell’ONU che ha l’incarico di supervisore del programma Oil For Food con il quale viene permesso all’Iraq di Saddam Hussein di vendere petrolio in cambio di generi di prima necessità sotto, appunto, la supervisione delle Nazioni Unite.

Michael, che è un idealista, deve fare però da subito i conti con il cinismo e la durezza del mondo della diplomazia internazionale.

Prima vede distruggere dal suo capo, Pasha, la relazione da lui scritta riguardante presunte tangenti legate al programma, poi durante un viaggio a Baghdad viene coinvolto in un operazione per destituire la direttrice dell’ufficio Christina Dupre (Jacqueline Bisset) in quanto grande accusatrice delle frodi al programma e infine viene avvicinato da un agente della CIA che lo mette in guardia e da un misterioso uomo che tenta di corromperlo e che si scoprirà essere in seguito il faccendiere Timur Rasnetsov (Brian Markinson).

Durante la sua visita a Baghdad conosce Nashim Hosseimi (Belcim Beilgin) un interprete Curda dell’ONU con la quale inizierà una storia d’amore.

Anche Nashim gli rivelerà la corruzione e gli abusi che vi sono nel programma Oil For Food ed in cambio lui la aiuterà trasportando una chiavetta criptata contenente una lista di chi è coinvolto nella corruzione e procurandole un lasciapassare per lasciare il paese e rifugiarsi a New York dopo cha la polizia irachena ha scoperto le sue origini curde.

Tornato in America, Michael verrà messo al corrente da Pasha che in realtà Nashim è una spia del Peshmerga. Anche se deluso per essere stato usato non rileverà comunque l’esistenza della chiavetta e avrà modo di chiarirsi con la ragazza continuando la loro relazione.

Ad una festa organizzata per il successo in Iraq, i due scoprono che Rasnetsov e Pasha sono in buoni rapporti e durante il ritorno a casa la ragazza viene rapita per essere riportata in Iraq.

Michael, a questo punto, riesce a fare decriptare la chiavetta scoprendo il coinvolgimento di Pasha nella corruzione all’interno del programma ma il diplomatico scoperto baratta la salvezza di Nashim in cambio della promessa di Michael a rimanere a suo fianco come assistente per la ricostruzione dell’Iraq.

Le pratiche corruttive di Pasha tuttavia continuano e il giovane, dopo la liberazione di Nashim, decide di chiedere aiuto alla CIA per poter incastrare e mettere fine definitivamente all’operato del vecchio diplomatico.

Giochi di potere: curiosità

Il film Giochi di potere trae ispirazione dal libro di memorie Backstabbing for Beginners: My Crash Course in International Diplomacy di Michael Soussan. Le riprese sono state fatte nel 2016 a Marrakech e poi a Copenaghen. La pellicola vuole raccontare le imprese delle donne britanniche arruolate nel SOE (Special Operations Executive) che si misero al servizio della Resistenza francese nella Francia occupata dalla Germania nazista.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close