Firenze, Papa Francesco alla mensa dei poveri

papa francesco mensa poveri firenze

FIRENZE – Un lungo e caloroso applauso ha accolto Papa Francesco nei locali della mensa San Francesco Poverino a Firenze, dove il pontefice ha pranzato insieme a 60 persone provenienti da ogni parte del mondo. Uomini e donne con storie diverse accomunati dalle difficoltà che la vita ha loro riservato. Il Santo Padre prima di accomodarsi a tavola, si è registrato all’ingresso come un ospite qualunque e una volta entrato ha salutato i commensali uno a uno, ricevendo anche piccoli doni, alcuni dei quali hanno suscitato in lui qualche sorriso. Un pranzo semplice, servito in stoviglie di carta, così come avviene normalmente ogni giorno. A fine pasto selfie e foto ricordo con tutti i presenti.

Il Papa oggi è stato in visita a Prato e Firenze e ha celebrato la messa allo stadio Franchi di fronte a oltre 50mila persone. In mattinata è stato a Prato, dove ha ricordato la tragedia di due anni fa quando sette cinesi morirono in un rogo, e poi è andato a Firenze al convegno della Chiesa italiana. Nel discorso, fatto al V convegno della Chiesa italiana, nella quale ha sottolineato che la chiesa non deve essere “ossessionata dal potere”, Bergoglio ha parlato della necessità di una chiesa umile e vicina alla gente, come quella di don Camillo. Accoglienza da star allo stadio Franchi. Sugli spalti anche la moglie del premier Matteo Renzi, Agnese, con i figli.

Redazione

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close