Fermo, bomba davanti alla chiesa: solidarietà a don Albanesi

Foto: Fabrizio Zeppilli

ROMA Immediata la solidarietà da istituzioni e associazioni a don Vinicio Albanesi,presidente della Comunità di Capodarco di Fermo, dopo l’esplosione, questa notte, di un ordigno rudimentale davanti al portone della Chiesa di San Marco alle Paludi a Fermo, di cui è parroco don Albanesi.  Si tratta del terzo episodio contro una chiesa fermana in meno di due mesi, dopo quelli contro il Duomo e la chiesa di San Tommaso, sulla costa fermana.

A don Albanesi la solidarietà del Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro. ”Questi atti non ci scoraggiano e soprattutto non piegano la volontà e la forza dei fermani di essere compatti contro queste intimidazioni”. “Conosciamo e apprezziamo tutti le doti di don Vinicio, – ha detto Calcinaro-  la sua profonda attenzione ai bisogni delle persone, alla loro dignità”. Per il Sindaco di Fermo “è stato preso di mira un luogo di culto e di rara bellezza caro alla città e, di riflesso, il suo parroco, da sempre impegnato nel sociale”. E ha aggiunto: “Chi ha colpito queste realtà ha colpito il cuore della città e dei fermani, ha voluto mirare a chi, come le parrocchie, in questo momento è al fianco delle istituzioni e dell’Ente comunale per fare rete nel fronteggiare le situazioni di difficoltà economica in cui versano le famiglie”.

“Solidarietà a don Vinicio Albanesi, un uomo del dialogo, da sempre attento alle esigenze del territorio e degli ultimi”, commenta Antonio Satta, componente del direttivo Anci e segretario dell’Unione Popolare Cristiana (Upc). “Non è accettabile che ci sia chi pensa di utilizzare gli ordigni per esprimere il proprio dissenso – continua Satta – Sono sicuro che tutti i sindaci marchigiani dimostreranno vicinanza a don Albanesi”.

“Vicinanza a don Vinicio Albanesi per il grave atto di intimidazione subito. Evidentemente c’è qualcuno a cui non piace quanto fa questo sacerdote, che cala nel quotidiano il Vangelo. Sono preoccupato perché questo atto estremista non è il primo nella zona contro una chiesa. Mi auguro che si indaghi per scovare i responsabili ”, scrive Edoardo Patriarca, componente della Commissione Affari Sociali e  presidente del Centro Nazionale per il Volontariato e dell’Istituto italiano della Donazione. Da Notizie Migranti “solidarietà e un abbraccio a don Vinicio Albanesi e agli amici di Capodarco” su twitter. (Agenzia Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close