#Fermareilbullismo, parte la campagna di Radio Toscana

FIRENZE – #Fermareilbullismo. Questo l’hashtag della campagna di Radio Toscana. L’iniziativa ha già ottenuto il Patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Toscana e Comune di Firenze. Per l’intero anno ogni forma di comunicazione dell’emittente regionale sarà dedicata a sensibilizzare su un fenomeno dilagante, dalle conseguenze spesso gravi, che non riguarda solo il mondo giovanile e che deve essere contrastato con l’impegno di tutti.

La campagna si inserisce pienamente nell’attenzione al sociale che da sempre caratterizza Radio Toscana, emittente radicata sul territorio che vanta l’apprezzamento delle istituzioni e delle forze dell’ordine con cui collabora da tempo su altri temi (contrasto all’uso di alcol, sicurezza stradale, contrasto al cyberbullismo ecc).
L’hashtag #Fermareilbullismo rappresenta un’assunzione di impegno e allo stesso tempo un invito a non essere spettatori, ma ad intervenire con una reazione forte, importante e determinata. Occorre agire, mettere allo scoperto il bullismo che gli americani definiscono “un’epidemia silenziosa”, che Internet ha reso ancora più diffusa, ma meno evidente.

La campagna parte dalla Toscana ma sarà diffusa a livello nazionale ed è rivolta a tutti: ragazzi, genitori, insegnanti, istituzioni e media. Obiettivo: sensibilizzare sul tema, educare i ragazzi a prevenire, riconoscere e denunciare il bullismo. In questo saranno coinvolti testimonial nazionali e internazionali, ma anche cittadini di ogni età perché tutti si sentano responsabilizzati.

A questo impegno si affiancheranno nel corso dell’anno tutta una serie di attività promosse per rendere la campagna il più virale possibile: realizzazione di magliette e gadget, iniziative nelle scuole, incontri, flash mob, presenza e promozione di eventi nei luoghi frequentati dai ragazzi (concerti, locali, teatri, campi sportivi ecc). (Agenzia Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close