Castrolibero, “Chi è di Scena”: spazio a cinema e a teatro di strada e amatoriale

Continuano con ampia partecipazione gli appuntamenti  della rassegna “Chi è di Scena” . Cinema, laboratori e spettacoli teatrali  inseriti in un ricco cartellone  di eventi dedicato alle ““#interazioniculturali” messo in campo dall’amministrazione comunale a guida dell’Ing. Giovanni Greco, una programmazione  costruita per   coinvolgere tutti, grandi e piccini. Proprio ai più piccoli è stato dedicato il laboratorio di teatro di strada “Una strada per gli angeli” a cura di La Barraca.

Cinque giorni in cui  attraverso l’arte magica e antica de teatro, ma sempre moderna, i bambini sono diventati i veri protagonisti di un evento spettacolare: per una volta non solo consumatori usa e getta, ma costruttori di valori veri espressi attraverso l’arte del TEATRO DA STRADA. La strada, come il circo, e il luogo di incontro di magici e surreali personaggi dalle movenze buffe e malinconiche che danno vita al cosiddetto “teatro da strada”. Il teatro da strada come  poesia, colori, emozioni, mezzo insostituibile per lo sviluppo della creatività dei più piccoli.

E proprio lunedì sera, in un ampio spazio allestito all’interno della Chiesa “Santa Famiglia” di Andreotta, attorniati da un pubblico numerosissimo, fra di loro anche il primo cittadino Giovanni Greco, il presidente del consiglio comunale Nicoletta Perrotti, il consigliere Yleana Illuminato – delegata alla cultura,  circa 35 bambini di età diversa si sono esibiti regalando una splendida e tenerissima performance,  sintesi di quello che hanno imparato nei giorni precedenti. È stato un emozionante via vai di giocolieri, funamboli, clown, ballerini, bamboline e piccoli direttori d’orchestra che supportati da Rossana Micciulli sul palco e Nuccia Pugliese e Francesco Liuzzi in regia, con un sottofondo musicale dedicato al grande Federico Fellini con le note delle colonne sonore dei suoi film, hanno dato prova di grande talento e notevole impegno.

Secondo appuntamento della giornata all’anfiteatro “Tieri” per l’appuntamento:  “A teatro con Peppino”, della compagnia “Spazio Scena”, commedia in vernacolo calabrese in due atti unici di Peppino De Filippo, “Cupido scherza e spazza” e “Il ramoscello d’ulivo”.   Ricordiamo i prossimi appuntamenti: il 14 settembre la compagnia “Né arte né parte” presenta “Je t’aime” per la regia di Tina Sicoli, il 19 settembre si esibiranno gli attori della compagnia “Quinta scenica” con il “Mistero dell’assassino misterioso” di Lillo e Greg e infine il 24 settembre sarà la volta della compagnia “L’istrione” con “Luciella si spusa” commedia in vernacolo calabrese di Barbara Bruni e Antonio Conti. Molto interessante anche la sezione dedicata al cinema, all’interno della Chiesa di San Giovanni, nel centro storico di Castrolibero dedicato alle “Donne nella storia” dal 10 al 19 settembre. E ancora già da stasera partirà il laboratorio “I nonni raccontano una fiaba” con “Alastò: storia di un cardellino di e con Grazia Fasanella scrittrice e autrice di fiabe e racconti. Appuntamento alle ore 16.30 presso al Biblioteca C. Alvaro – centro storico. (Comunicato Stampa)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close