A Roma musei da ‘toccare’

ROMA – E’ stata avviata il 25 novembre e prosegue con successo la bella novità nell’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina, all’insegna di accessibilità e inclusione: in quattro Musei d’Arte Moderna e Contemporanea della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali – MACRO, Museo di Roma a Palazzo Braschi, Galleria d’Arte Moderna e Museo Napoleonico – è attivo un servizio di visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti di ciascun museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online. Anche il mondo della scuola è coinvolto in questo processo di sensibilizzazione verso le disabilità con la programmazione di laboratori integrati e inclusivi per le classi di ogni ordine e grado e progetti condivisi con Istituti specializzati, come l’Istituto Statale per Sordi.

Domani, mercoledì 16 dicembre, dalle 11.00 alle 13.00 l’appuntamento è al Museo Napoleonico, in Piazza di Ponte Umberto I, 1, per una visita guidata di due ore con ingresso gratuito (info e prenotazioni allo 060608 dalle 9.00 alle 21.00). Il calendario prosegue con gli appuntamenti di gennaio e febbraio: ercoledì 20 gennaio 2016 alla Galleria d’Arte Moderna, via Francesco Crispi, 24, mercoledì 27 al Museo di Roma, Piazza di S. Pantaleo, 10; a febbraio il 3 al MACRO, Via Nizza, 138, mercoledì 10 alla Galleria d’Arte Moderna, via Francesco Crispi, 24, mercoledì 17 al Museo Napoleonico, Piazza di Ponte Umberto I, 1, mercoledì 24 al Museo di Roma, Piazza di S. Pantaleo, 10.

Tra le opere che si potranno esplorare, si spazierà dalla portantina Braschi in legno, seta damascata e cuoio impresso a piccoli ferri, conservata al Museo di Roma alla scultura in bronzo che rappresenta una Bambina sulla sedia di Giacomo Manzù, alla Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi. Anche l’olio su tela di Joseph Chabord Napoleone durante la battaglia di Wagram sarà una delle opere selezionate e il bronzo di Joseph-Charles Marin in cui è rappresentato Luciano Bonaparte, entrambi al Museo Napoleonico. Al MACRO, infine, tra le altre opere si potrà esplorare il mosaico di Nicola De Maria Universo senza bombe, regno dei fiori, sette angeli rossi del 2002. (Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close