A Le Iene la truffa a Roberto Cazzaniga: le novità

Domani, mercoledì 4 maggio, in prima serata su Italia 1, nuovo appuntamento con “Le Iene”, lo show condotto da Belén Rodriguez e Teo Mammucari. Con loro sul palco anche i due comici Max Angioni ed Eleazaro Rossi. Tra gli ospiti della puntata Ale e Franz.

Nel corso della serata numerosi servizi dedicati alla stretta attualità, scherzi e interviste, realizzati, come sempre, dagli inviati del programma. In particolare, Nina Palmieri torna sulla truffa “sentimentale” smascherata dalla trasmissione di Italia 1 di cui è stato vittima lo sportivo Roberto Cazzaniga. Il pallavolista, già protagonista di una sovraesposizione mediatica nei mesi scorsi perché convinto di avere una relazione sentimentale a distanza con Alessandra Ambrosio – la super modella brasiliana conosciuta con l’alias Maya Mancini -, è tornato, proprio in questi giorni, a occupare le pagine di cronaca. La Guardia di finanza di Monza, su delega della Procura, ha eseguito, infatti, un sequestro preventivo di una parte dei circa 600 mila euro sottratti con l’inganno a Cazzaniga nei confronti di due donne ora indagate per truffa aggravata e continuata: Valeria Satta, di Cagliari, e Manuela Passero, residente nella provincia di Monza. L’inviata lo incontra e raccoglie i suoi commenti su tutte le ultime novità.

Alice Martinelli intervista Carla Di Tecco, la direttrice del supermercato di Pescara espulsa dallo store con l’accusa di aver mandato un messaggio vocale nella chat delle dipendenti, in cui chiedeva loro di dire chi avesse il ciclo mestruale quel giorno, per via di un assorbente sporco trovato fuori dal cestino del bagno. La donna, ad oggi, non è mai apparsa in tv. Nel servizio anche, in esclusivala nota vocale inviata“Allora ragazzi, mi spiace mandare questo messaggio su questo gruppo dove ci sono anche uomini, non mi interessa perché tanto è il gruppo dei capi reparto ma questa storia deve finire. Allora, adesso, mi rivolgo soprattutto alle donne capo reparto, io voglio che voi mi prendete, su un foglio di carta, le donne che stavano lavorando tra le 13.30 e le 13.45, vi informate su chi aveva il ciclo mestruale, perché io adesso veramente vi faccio passare veramente un guaio. Fatemi i nomi perché altrimenti faccio una lettera di richiamo a tutte le persone che a quell’ora stavano lavorando. Non mi fate passare i giorni senza darmi una risposta. Io oggi rientro e voglio nome e cognome di chi ha fatto questo schifo. Non mi fate passare questa cosa nel dimenticatoio perché io questa volta, dopo quello che vi ho detto l’altra volta, non so se siete intervenute, ma io questa volta questa cosa nel dimenticatoio non la farò passare, ok? Sono veramente imbestialita, voglio i nomi e cognomi di chi oggi ha il ciclo mestruale, sennò gli calo le mutande io. Tra le 13.30 e le 13.45 chi è andato in bagno, ditemelo voi perché lo voglio sapere oggi al mio rientro, chiaro”.

 

Filippo Roma raccoglie le impressioni e le dichiarazioni di alcuni volti noti che esprimono un parere riguardo le frasi pronunciate pubblicamente qualche giorno fa da Luca Barbareschi che, soprattutto sui social, hanno alzato un polverone. “Il problema è la mafia dei gay” e “l’inclusività è la cosa più stupida del mondo” sono le parole che hanno fatto molto discutere e per cui le comunità Lgbt hanno chiesto delle scuse ufficiali da parte dell’attore ed ex parlamentare.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close