(VIDEO) QuBì: anche Milan e Inter contro la povertà minorile

QuBì, Quanto Basta, la ricetta per sconfiggere la povertà dei minori e le due squadre di Milano unite per contrastare lo stato di bisogno in cui versano migliaia di famiglie che faticano a provvedere a un’alimentazione adeguata per i loro figli.

In occasione del 27° turno di Serie A – in programma domenica sera presso lo stadio Giuseppe Meazza di Milano – Milan e Internazionale Milano assisteranno simbolicamente al lancio del Programma sul territorio. Numerosi i momenti di coinvolgimento, sul campo e sugli spalti. Alla fine del primo tempo della gara, è prevista l’esposizione di uno striscione raffigurante il logo del Programma, il claim della campagna di comunicazione e l’indirizzo web del nuovo sito ufficiale dell’iniziativa.

Sempre durante l’intervallo – intorno alle ore 21.30 – verrà proiettato sui maxischermi dello stadio un video teaser di 45”, nel quale il Presidente di Fondazione Cariplo – Giuseppe Guzzetti – offre una panoramica sintetica della situazione attuale. Una fotografia che restituisce la mappa della povertà nel capoluogo lombardo e che precede il piano di azione del prossimo triennio.

“Siamo felici che il mondo dello sport abbia accolto il nostro appello – dice Giuseppe Guzzetti -. Il derby di Milano è solo l’inizio. Contiamo di realizzare altre collaborazioni. Dobbiamo costruire una squadra speciale per contrastare la povertà dei bambini e delle loro famiglie. È inaccettabile che vi siano così tante persone che vivono in queste condizioni. Il mondo dello sport, dello spettacolo, della musica, della cultura possono fare molto per aiutarci a raggiungere l’obiettivo.”

Oggi, a Milano, un minore su dieci vive in una condizione di povertà assoluta. Guardando ai trend degli ultimi anni, la preoccupazione è che sia un numero in crescita. Le stime elaborate da Fondazione Cariplo dipingono una città in cui, nel 2016, le risorse per l’erogazione di contributi di sostegno al reddito hanno raggiunto i 20,8 milioni a favore di 19.181 nuclei famigliari per un totale di 54.493 persone. Le famiglie con minori raggiunte sono 9.433, per un totale di 19.703 minori. (Comunicato Stampa)

COPIA SNIPPET DI CODICE