(VIDEO) L’impegno di Wanda Ferro per le pazienti oncologiche: “Anche in Calabria agevolazioni per l’acquisto di parrucche”

(di Francesca Caiazzo) Le necessità delle pazienti oncologiche calabresi approdano a Palazzo Campanella. Nel corso del suo intervento durante la seduta del consiglio regionale del 19 dicembre scorso, la consigliera regionale Wanda Ferroaccogliendo il nostro appello – ha annunciato il proprio impegno a presentare una proposta di legge affinché anche in Calabria, le donne ammalate di cancro possano usufruire di agevolazioni e/o esenzioni per l’acquisto di parrucche.

“Io vorrei che ci fosse, per una volta, una Calabria che consentisse alle donne che si curano contro il cancro e che non hanno possibilità economiche per poter comprare la parrucca a seguito della chemioterapia, di poterla avere dal sistema sanitario, ovviamente in base al reddito, come già avviene in tante altre regioni italiane” ha detto in aula Ferro.

In Italia, attualmente, sono una decina le regioni che prevedono agevolazioni per le pazienti oncologiche che devono sostenere le spese per l’acquisto di una parrucca, che per tante donne e ragazze si rende necessaria a causa dell’alopecia indotta dai cicli chemioterapici cui vengono sottoposte nel corso della loro battaglia per la vita.

Una spesa che oscilla in media tra le 400 e le 2000 euro e che, purtroppo, non tutte le famiglie possono permettersi. Eppure la parrucca, per le donne ammalate di cancro, non è un vezzo estetico ma il simbolo di una ricercata normalità.

Non tutte le pazienti decidono, inoltre, di utilizzarla preferendo cappellini, foulard e turbanti. In ogni caso, sarebbe preferibile e auspicabile che fossero le stesse pazienti a scegliere se utilizzare una parrucca o in alternativa un qualsiasi altro tipo di copricapo e che la scelta non venisse condizionata dalle proprie risorse economiche.

COPIA SNIPPET DI CODICE