(VIDEO) Fondi europei per l’edilizia popolare: la Calabria non sprechi #neanche1centesimo

La Calabria non perda #neanche1centesimo nell’utilizzo dei fondi europei destinati all’edilizia popolare. Troppe le emergenze nella regione e in alcune province, come in quella crotonese, interi quartieri (come mostrano le immagini del video) hanno bisogno di lavori urgenti che non è più possibile rimandare. C’è in gioco la sicurezza, la qualità della vita e sopratutto la dignità dei cittadini interessati. Per questo è stata avviata una petizione per chiedere al presidente della Regione, Mario Oliverio, l’impiego totale dei fondi. Di seguito il testo della petizione che si può firmare cliccando qui.

 

Una corretta gestione dei fondi europei per  l’edilizia sociale, Programma Operativo Regionale Calabria 2014/2020, è necessaria non solo ai fini del recupero, ormai emergenza, degli alloggi popolari, ma per l’economia della stessa Calabria; una programmazione lungimirante ed inclusiva per la riqualificazione delle periferie assicurerebbe infatti occupazione oltre a nuove opportunità sociali quanto economiche, all’intera comunità.

È lo stesso Parlamento Europeo ad insistere affinché le politiche per l’edilizia sociale siano concepite alla luce di un più vasto assetto territoriale, atte a favorire “l’equilibrio sociale e l’eterogeneità sociale”. Si ritiene inoltre che una politica abitativa basata su sfratti, recupero crediti e interventi sporadici, sia ben lontana dal dare risposte concrete ai problemi esistenti nonché alle sfide che il futuro pone.

Attraverso questa raccolta firme si chiede dunque al Presidente della Regione Calabria, Gerardo Mario Oliverio e a tutti gli Organi interessati, di attuare la politica perseguita dalla Commissione Europea per l’edilizia residenziale pubblica, nonché il totale utilizzo dei fondi messi a disposizione e con scadenza nel 2020.

COPIA SNIPPET DI CODICE