(VIDEO) Crotone, cittadinanza simbolica ad Ayoub Idam

CROTONE – Aveva espresso nell’immediatezza del suo trionfo tricolore nei 3000 metri di atletica ai campionati nazionali allievi, il desiderio di diventare, al compimento del diciottesimo anno di età, cittadino italiano.

L’amministrazione Comunale di Crotone, attraverso il regolamento adottato dall’Ente in materia di presenza sul territorio di cittadini stranieri, ha anticipato i tempi e questa mattina, nella Sala Consiliare, è stata conferita al “crotonese” Ayoub Idam la cittadinanza simbolica.

Il sindaco Ugo Pugliese, dopo la vittoria ai campionati italiani, aveva comunicato al ragazzo, la volontà dell’amministrazione di aderire al legittimo desiderio di Ayoub, che vive nel quartiere Fondo Gesù e frequenta una scuola della città.

Un giovane atleta che orgogliosamente porta sulle piste di atletica e nel cuore la sua “crotonesità” ed italianità.

Oggi la cerimonia, alla presenza del suo allenatore Scipione Pacenza, amici e sostenitori.

L’assessore allo Sport Giuseppe Frisenda ha tracciato il profilo sportivo dell’atleta, esprimendo il ringraziamento per il grande successo ottenuto e dicendosi certo del roseo avvenire agonistico di Ayoub.

L’assessore Frisenda ha anche consegnato, a nome del sindaco Pugliese, una pergamena a Scipione Pacenza per la sua complessiva carriera di atleta prima e di allenatore poi e per aver contribuito alla crescita non solo sportiva di tanti ragazzi della città.

La vice sindaco Cosentino ha espresso la riconoscenza della comunità cittadina ad Ayoub che è l’emblema di come Crotone sia città dell’accoglienza e dove l’integrazione non solo è possibile ma è foriera di positività per tutti.

L’assessore Frisenda ha consegnato, così come prevede il regolamento comunale, ad Ayoub una copia della Costituzione Italiana e la Bandiera Tricolore.

La vice sindaco Cosentino ha conferito all’emozionato atleta, che si è detto felice di ricevere il riconoscimento, la pergamena della cittadinanza simbolica firmata dal sindaco Pugliese.

Presente all’iniziativa, tra gli altri, l’avvocato Vincenzo Camposano, padre putativo del regolamento adottato qualche anno fa dal Comune e che lo stesso propose nella qualità di presidente della compentente Commissione Comunale.

Iniziativa che all’epoca ricevette il plauso dell’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Ha moderato la cerimonia Francesco Vignis, portavoce del sindaco Pugliese. (Comunicato Stampa)

COPIA SNIPPET DI CODICE