Torino, dal 15 al 20 giugno il Lovers Film Festival

lovers

TORINO – Il 32° Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions, diretto da Irene Dionisio e presieduto da Giovanni Minerba, inaugura giovedì 15 giugno, alle 20.30, presso la Sala 1 della Multisala Cinema Massimo del Museo Nazionale del Cinema.

Il festival aprirà con Pensieri in musica oltre il confine, uno spettacolo che si sviluppa attraverso la presentazione di Pino Strabioli, un inedito di Umberto Bindi e le lettere di Lucio Dalla.

Seguirà poi l’esibizione musicale di Violante Placido, madrina della serata, accompagnata dagli Gnu Quartet.

Dopo la cerimonia di inaugurazione, sarà proiettato il film di apertura del festival: Tom of Finland di Dome Karukoski (22.30), opera che racconta la storia di uno degli artisti più significativi della cultura gay. In sala sarà presente l’attore protagonista, Pekka Strang.

Nel frattempo inizieranno anche il focus Before Moonlight, con la versione restaurata di The Watermelon Woman di Cheryl Dunye (Stati Uniti, 1996), alle 21.30 in Sala 2, e l’omaggio al regista francese Paul Vecchiali, con la proiezione del suo C’est l’amour (2015) alle 21.30 in Sala 3.

Due eventi precederanno le proiezioni della sera. Alle 17, la Libreria Bodoni/Spazio B (via Carlo Alberto 41, Torino), ospiterà l’illustratrice Sarah Mazzetti, collaboratrice di giornali come The New York Times, The New Yorker e Die Zeit. Durante l’incontro si parlerà dell’illustratore Tom of Finland.

Alle 19, presso il Circolo Culturale Amantes (via Principe Amedeo 38/A, Torino), sarà inaugurata la mostra fotografica Those Kind of People You Should Know, di Simona Pampallona, collaboratrice di Internazionale, Robinson e La Repubblica, curata da Rosy Santella in collaborazione con la casa editrice Bizzarro. La fotografa racconta storie di sex performers, soggetti desideranti al di là dei ruoli di genere. (COMUNICATO STAMPA)

COPIA SNIPPET DI CODICE