Stige. La Prossima Crotone: “Fiducia in magistratura, affetto a Parrilla”

parrilla

“Non possiamo che manifestare sconcerto per le vicende che hanno coinvolto in modo drammatico il Presidente Parrilla. Confidiamo e crediamo nell’operato della magistratura, e riteniamo che Nicodemo Parrilla sarà in grado di dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati. Vogliamo manifestare perciò la nostra fiducia nell’azione della magistratura e al contempo il nostro affetto a Nicodemo Parrilla e la nostra vicinanza alla sua famiglia”.

E’ quanto  scrive in un breve comunicato il coordinamento politico de “La prossima Crotone”, coalizione di cui fa parte anche Nicodemo Parrilla, sindaco di Cirò Marina e presidente della Provincia di Crotone arrestato oggi nell’ambito dell’operazione Stige che ha disarticolato la cosca Farao Marincola. LEGGI TUTTI I NOMI DEGLI ARRESTATI

“Parrilla Nicodemo – si legge nell’ordinanza di custodia cautelare –  è uno dei rappresentanti della cosca in seno all’amministrazione comunale di Cirò Marina, ha goduto del proselitismo ‘ndranghetistico della cosca, divenendo Sindaco del Comune di Cirò Marina, in esito alle elezioni del 2006 e del 2016. Attualmente riveste l’incarico di Sindaco e di Presidente della Provincia di Crotone, quest’ultimo conseguito per il tramite delle pressioni ‘ndranghetistiche esercitate da Sestito Giuseppe e Tallarico Francesco sui Consiglieri Comunali della Provincia di Crotone, specie su quelli del Comune di Casabona. Ha sempre piegato gli incarichi elettivi appena citati per curare gli interessi della consorteria”.

COPIA SNIPPET DI CODICE