Soveria Mannelli: Giuseppe Baldessarro e Gaetano Saffioti presentano “Questione di rispetto”

libro

Sarà una storia di “ordinario coraggio” quella che Giuseppe Baldessarro, giornalista di Repubblica, e Gaetano Saffioti, imprenditore e testimone di giustizia, racconteranno giorno 7 agosto alle 18,00 a Soveria Mannelli, presso l’Officina della Cultura e della Creatività di Piazza Bonini. All’evento prenderanno parte il vicesindaco della città Mario Caligiuri, docente Unical, e l’editore Florindo Rubbettino.

“Ordinario coraggio” perché come afferma con forza Gaetano Saffioti attraverso le pagine del libro “Questione di rispetto. L’impresa di Gaetano Saffioti contro la ’ndrangheta” (Rubbettino 2017) il denunciare chi soffoca con i soprusi e la forza la propria esistenza, chi cerca di opprimere con le minacce la libertà degli individui non è un gesto da eroi ma è un atto dovuto di resistenza. Rivestire l’opposizione alle mafie di un’aura di eroismo finisce invece per collocare questo agire fuori dal raggio d’azione dei cittadini comuni e delegarlo solo a chi è capace di azioni straordinarie. L’eroe appunto.

Gaetano Saffioti, l’antieroe, tuttavia ha dimostrato di avere coraggio e passione civile da vendere. Dopo una breve parentesi lavorativa all’interno dell’attività oleicola della famiglia, si dedica con passione e bravura all’edilizia e al movimento terra a capo di un’impresa a Palmi (RC). Chiunque conosca la criminalità calabrese sa bene come questi siano spesso settori presidiati dalle cosche, specie nella zona della Piana di Gioia Tauro e, infatti, i clan della zona non mancano di farsi vedere per chiedere il pizzo e imporre le loro “regole” di mercato.

Saffioti dapprima subisce, ma subito dopo, stanco, decide di passare all’attacco registrando ore e ore di incontri con boss e “padrini”  e utilizzando questo materiale per denunciare alla procura le vessazioni subite.

Comincia così un cammino di riscatto che porterà all’arresto i responsabili e una vita fatta di scorte e protezione speciale il protagonista, il quale, tuttavia, non sceglierà di abbandonare la propria terra e il proprio lavoro ma di continuare, sfidando diffidenza, omertà e paura, a fare imprenditoria in e dalla Calabria e costruendo pian piano un’impresa di grande successo ora attiva sul mercato internazionale.

La vicenda di Saffioti ha fatto presto il giro del mondo attirando l’attenzione dei media. Saffioti è stato ospite di “Vieni via con me” con Saviano e Fazio, è stato intervistato dai grandi giornali nazionali e internazionali.

Giuseppe Baldessarro, giornalista calabrese, ora cronista di Repubblica, ha deciso di raccontare questa storia per portarla al grande pubblico, farla conoscere alle scuole, ai ragazzi, perché ognuno possa imparare dall’esempio di Saffioti a difendere giorno dopo giorno la propria libertà e la propria dignità.

L’Associazione Culturale “Fiore di Lino” gestirà la segreteria organizzativa e rilascerà gli attestati di partecipazione agli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Luigi Costanzo” di Decollatura, validi per il riconoscimento dei crediti formativi esterni.

L’incontro verrà seguito dall’Associazione Telematica “Liberi.TV” e sarà fruibile sui siti www.soveria.it e www.liberi.tv (Comunicato Stampa)

COPIA SNIPPET DI CODICE