Siria, inferno Ghuta: 2 mila morti, 5 mila feriti

ghouta

Negli ultimi 3 mesi, più di duemila civili sono stati uccisi e quasi 5 mila feriti nella Ghuta orientale, l’area a est di Damasco controllata da gruppi armati delle opposizioni e dove si trovano circa 400 mila civili sotto assedio.

SIRIA, MSF: “CENTINAIA DI FERITI NEL GHOUTA ORIENTALE, MANCANO FARMACI SALVAVITA”

Secondo quanto riporta l’Ansa, lo ha denunciato in una conferenza stampa a Istanbul Salwa Aksoy, vicepresidentessa della Coalizione nazionale siriana, in esilio in Turchia. “Quello che sta accadendo nella Ghuta è una guerra di sterminio e un crimine contro l’umanità”, ha detto Aksoy.

“E’ l’inferno sulla terra”, il giudizio espresso invece due giorni fa da Antonio Guterres, Segretario generale delle Nazioni unite, che è tornato così a chiedere – riporta l’Agenzia Dire – la fine dell’offensiva lanciata dal governo del presidente Assad per sradicare i gruppi della militanza ribelle. I barili bomba e i missili, che secondo alcuni testimoni “cadono come pioggia”, non stanno risparmiando nulla: strade, mercati, abitazioni, scuole ospedali. Tutto finisce nel mirino di elicotteri, droni e caccia.

COPIA SNIPPET DI CODICE