Simmetria, giochi di specchi: al museo Pitagora di Crotone la mostra interattiva

simmetria

CROTONE – Dopo il successo di numerose esposizioni, della mappa tattile del parco e del museo per non vedenti e ipovedenti, ma soprattutto della Mostra Interattiva della Matematica “Ludomatica”, al Museo di Pitagora è giunta la Mostra “Simmetria, giochi di specchi” direttamente dall’Università Statale di Milano, precisamente dal Centro Interuniversitario “Matematita” di Ricerca per la Comunicazione e l’Apprendimento Informale della Matematica.

La mostra, che sarà visitabile presso la struttura museale pitagorica fino al 31 maggio 2018, ruota intorno al concetto di simmetria che interviene significativamente anche al di fuori della matematica, nella scienza, nell’arte e nella vita quotidiana. Mediante camere di specchi traduce un tema matematico, profondo e sfaccettato come la simmetria in qualcosa di visibile e sperimentabile. I contenuti della mostra sono adatti a interlocutori estremamente differenziati, dai più piccoli della scuola primaria sino agli studenti di scuole superiori e università che possono approcciarsi, in piena libertà, in modo divertente e interattivo con forme geometriche. “Un’occasione per suscitare nei vari visitatori, in modo particolare negli alunni, interesse per la disciplina matematica e per le attività che la caratterizzano, a partire da un coinvolgimento anche emozionale legato a un metodo di lavoro innovativo” ha  spiegato la Prof.ssa Maria Dedò, ideatrice nonché curatrice della mostra, che tra 22, 23 e 24 giugno ha incontrato insegnanti, operatori e stampa per una tre giorni di formazione presso il Museo di Pitagora.

“Il museo finalmente ha la sua identità, dialoga con centinaia di visitatori di età variegate e offre loro interazioni formative. Questa mostra, dunque, rappresenta un ulteriore prezioso tassello che si aggiunge e completa il mosaico delle attività museali fruibili ma soprattutto dà forma alla nostra ambizione di realizzare un centro di divulgazione scientifica di alto livello” ha aggiunto Santo Vazzano, presidente del Consorzio Jobel, profondamente orgoglioso di annunciare le attività laboratoriali che partiranno dal mese di settembre, guidati da animatori e operatori attentamente formati nel periodo precedente. (Comunicato Stampa)

COPIA SNIPPET DI CODICE