Servizio Civile, record di volontari

servizio civile

53.142 volontari e 5.236 progetti. Questi i numeri del Servizio Civile 2017, che spiccano per la quantita’ di posti messi a bando se messi a confronto con il dato del 2016 (33.532) e, ancor di piu’, con i dati a cavallo tra la fine della penultima e l’inizio dell’ultima legislatura (896 nel 2013, 15.114 nel 2014).

Un crescendo ininterrotto dell’offerta di posti nell’ambito del Servizio Civile nel quinquennio di legislatura, che raggiunge quest’anno il suo apice e supera la quota dei 45.890 del 2006. E che, secondo il sottosegretario al ministero del Lavoro Luigi Bobba, non rischia di sostituire la ricerca di una vera e propria occupazione da parte dei giovani: “C’e’ stato un aumento del numero dei posti che abbiamo messo a disposizione che arriveranno a oltre 53.000 – dichiara Bobba all’agenzia di stampa Dire a margine della presentazione dell’Avviso riguardante i ‘Progetti di servizio civile universale da realizzare anche con l’impiego di giovani titolari di protezione internazionale ed umanitaria’-. Le domande permangono sempre su un numero sostanzialmente stabile nel tempo, tra le 80-100.000. Quest’anno abbiamo superato di poco le 100.000, probabilmente anche perche’ il Servizio Civile ha conosciuto in questi anni un’offerta quantitativamente piu’ elevata, ma anche piu’ qualificata e forse lo strumento e’ oggi meglio compreso”.

“Negli anni 2015 e 2016- aggiunge- abbiamo avuto circa 9.000 giovani in Servizio Civile attraverso il programma Garanzia Giovani e questo ci ha detto che, anche per i cosiddetti Neet, ha funzionato come strumento di inclusione e promozione personale. Io credo che la capacita’ di offrire in modo duraturo un’offerta qualificata sia anche un modo di dire ai giovani che hanno un’opportunita’ da cogliere. Il volontariato non rischia di sostituire il lavoro- sottolinea-, perche’ quello del Servizio Civile non e’ un contratto di lavoro, e’ un’indennita’ di 433 euro che viene riconosciuta al giovane e ha come finalita’ precipua quella di fare un servizio per la comunita’ e, contestualmente, di formarsi personalmente e possibilmente acquisire anche delle competenze. L’asse non e’ lavorativo, non c’e’ contribuzione previdenziale, non c’e’ rilievo fiscale, non e’ un contratto di lavoro”.

Nel 2017 sono 29.679 i volontari del Servizio Civile Nazionale (Scn) gia’ avviati alla data data dell’11 ottobre, i restanti volontari saranno avviati con le partenze del 13 novembre e 11 dicembre 2017, e con quelle previste nei primi mesi del 2018. Tra i bandi emanati, sono 5.120 i progetti, 51.500 i volontari. In dettaglio, sono 4.794 i progetti del bando volontari Scn 2017, 47.529 il numero dei volontari che vi hanno partecipato, per un residuo sul bando volontari di 65 progetti e 551 persone. Sono 4 i progetti rivalutati dalla Regione Campania per un totale di 52 volontari, mentre i progetti dedicati ai grandi invalidi e ai ciechi sono 73 per un totale di 757 volontari. 11 i bandi autofinanziati dalla Regione Sardegna per 51 volontari, 14 quelli delle aree terremotate per un totale di 1.298 persone impiegate. 121 i progetti del ministero dei Beni e delle Attivita’ culturali per 1.050 volontari, 19 i progetti del programma europeo Garanzia Giovani e dei Corpi civili della pace, per un totale di 110 e 102 volontari rispettivamente impiegati.

Per quanto riguarda i bandi da emanare entro il 2017, invece, i progetti sono 116 per un numero di volontari da impiegare di 1.642 unita’. In dettaglio, sono 4 i progetti autofinanziati dal ministero dell’Interno per 642 volontari, 112 i progetti nell’agricoltura per 1.000 volontari impiegati, di cui 64 progetti per 490 volontari sono finanziati con risorse di Garanzia Giovani. (DIRE)

COPIA SNIPPET DI CODICE