Rossano, uccide il padre a fucilate

carabinieri

Un giovane di 26 anni, Alessandro Manzi, ha ucciso il padre, Mario Manzi, con alcuni colpi di fucile ed é stato poi arrestato dai carabinieri. É accaduto a Rossano, centro dello jonio cosentino.

L’omicidio, secondo le prime notizie, é avvenuto nell’abitazione di famiglia. Il giovane parricida, dopo l’arresto, é stato portato nella caserma della Compagnia di Rossano dei carabinieri, dove viene sentito in queste ore dagli investigatori.

Le indagini sono dirette dal pm di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari. Si sta accertando, in particolare, anche attraverso le dichiarazioni del giovane arrestato, se l’omicidio sia avvenuto nel corso di una lite o in altre circostanze. Non si sa, al momento, se in casa, nel momento del fatto, oltre alla vittima ed all’assassino, ci fossero altre persone. (ANSA)

COPIA SNIPPET DI CODICE