Precipita aereo in Etiopia, 8 italiani tra le 157 vittime

ethiopian_2-984x554

ROMA – Un aereo della Ethiopian Airlines partito da Addis Abeba e diretto a Nairobi, in Kenya è precipitato vicino Bishoftu, nella regione di Debre Zeit, a circa 62 chilometri a Sud-Est di Addis. La compagnia aerea etiope riferisce che a bordo si trovavano 149 passeggeri e 8 membri dell’equipaggio di 36 diverse nazionalità. Lo fa sapere in un comunicato la compagnia di bandiera Ethiopian Airlines.

La Farnesina conferma la presenza di 8 cittadini italiani a bordo del volo Ethiopian Airlines ET302 diretto a Nairobi. L’Unità di Crisi, attivata fin dai primi momenti, rimane in stretto contatto con le famiglie per continuare a prestare loro ogni possibile assistenza.

Il noto archeologo e assessore ai Beni culturali della Regione Siciliana, Sebastiano Tusa, è tra le vittime del volo dell’Ethiopian Airlines precipitato oggi pochi minuti dopo il decollo. La conferma arriva dal presidente della Regione, Nello Musumeci: “Ho appena ricevuto la conferma ufficiale dell’Unità di crisi del ministero degli Esteri – afferma Musumeci nel suo messaggio di cordoglio -. L’assessore Sebastiano Tusa era sull’aereo precipitato in Etiopia. Sono distrutto. E’ una tragedia terribile, alla quale non riesco ancora a credere: rimango ammutolito. Perdo un amico, un lavoratore instancabile, un assessore di grande capacità ed equilibrio, che stava andando in Kenya per lavoro. Un uomo onesto e perbene, che amava la Sicilia come pochi”. Per Musumeci Tusa è stato “un indimenticabile protagonista delle migliori politiche culturali dell’Isola”.

Il premier etiope Abiy Ahmed ha espresso «a nome del governo e del popolo etiope le più sentite condoglianze alle famiglie di coloro che hanno perso i loro cari». (Dire.it)