Pino Daniele: carriera, successi e vita privata

Pino Daniele, premio sanremo Pino Daniele - foto @wikipedia

Il mondo della musica sente la sua essenza ma per fortuna Pino Daniele ha lasciato una grande eredità con cui colmare la nostalgia del suo talento.

L’artista napoletano è morto improvvisamente il 4 gennaio 2015 a Roma a seguito di un infarto che non gli ha lasciato scampo.

Nella seconda puntata del Festival di Sanremo 2019 riceve il Premio alla Carriera.

Pino Daniele: cantautore

Cantautore e musicista raffinato, Pino Daniele nasce nel giorno di San Giuseppe – di cui poeta il nome – nel 1955 in un “Basso” di Napoli.

Una vita dedicata alla musica e alla sperimentazione: come pochi altri artisti riesce a unire linguaggi e generi musicali diversi.

Melodie rock e blues accompagnano testi che alternano italiano, inglese e dialetto napoletano.

Già. Napoli. La sua città cui dedica una della canzoni manifesto della realtà partenopea ricca di contraddizioni: Napul’è.

La città che lo ispira per raccontare volti e situazioni utilizzando abilmente musica e parole.

Pino Daniele: artista internazionale

Pino Daniele è stato un artista apprezzato dal pubblico ma anche dai suoi colleghi.

Il cantante vanta infatti numerose collaborazioni anche a livello internazionale.

Solo per citare alcuni nomi tra i più famosi, ricordiamo Claudio Baglioni, Francesco De Gregori, Franco Battiato, Lucio Dalla, e ancora Eric Clapton e Ralph Towner.

Nota la sua amicizia con il grande Massimo Troisi a cui era legato da un affetto profondo. Daniele compone le colonne sonore di tre suoi grandi film: Oltre ai tre film di Massimo Troisi Ricomincio da treLe vie del Signore sono finite e Pensavo fosse amore…invece era un calesse.