Nuovi traguardi per La Isla Academy, Stillitano: “Siamo un’oasi di danza e cultura”

la isla academy isola capo rizzuto

“Prima o poi raccoglie i frutti colui che ha lavorato duramente”, queste le parole di Maria Grazia Stillitano, presidente de La Isla Academy, nota accademia di danza di Isola Capo Rizzuto, commentando i risultati ottenuti dagli allievi negli ultimi mesi.

Un anno intenso, come tutti gli altri del resto, ancora non terminato, ma già positivo, per l’ associazione: stage con professionisti di fama internazionale, come Alessandra Celentano, Josè Perez e Rocco Greco, col quale la scuola inizierà un percorso di formazione continua di danza moderna, partecipazione a vari concorsi nazionali dal Tauria Dance, allo Jonio Festival, dal concorso online “Dal web al palcoscenico” tenutosi a Roma, fino al recentissimo concorso lametino “Cose di Danza”, in cui i ragazzi si sono distinti per talento e studio, elementi imprescindibili per realizzare il sogno chiamato “DANZA”.

“Abituare i bambini al sacrificio, al lavoro, educarli ad accettare le sconfitte ed a superare tutto con maggiore impegno e tenacia è educativo, non solo nella danza, ma diventa per loro insegnamento prezioso per la vita stessa – continua Stillitano – e le vittorie prima o poi arrivano, così come i riconoscimenti da parte di professionisti del settore e colleghi che svolgono lo stesso nostro lavoro”.

la-isla-academyBenedetta Bruno, Gea Tretola, Amalia Pullano, Dalila Ciamei, Giulia Lequoque, Antonio Pullano, Maria Teresa Megna, Elisa Perrone, Giovanna Iannone, Mariana Rocca, Eva Vittimberga, Luigia Viola, questi i ragazzi che hanno gareggiato in assoli e duo, coreografie vincenti create dalla coreografa-insegnante Francesca Grendene, ma bisognerebbe citarne tantissimi altri: il gruppo di break dance, guidato dal maestro Osvaldo Manfredi, distintosi al concorso “Jonio Dance Festival”, le bambole dolcissime accompagnate dalla coreografa emergente Francesca Caiazzo, i piccoli grandi talenti che hanno vinto con coreografia tratta dal “Lion King”, il gruppo di danze caraibiche, curato dalla maestra Maria Grazia Stillitano, il gruppo “sperimentale”, fiore all’occhiello della scuola.

“Sono soddisfazioni, che ripagano di tutto il lavoro che c’è dietro, della fatica degli insegnanti ed anche dei ragazzi, che trascorrono gran parte del loro tempo a danza, nonché dei genitori che seguono i loro figli fisicamente e li sostengono soprattutto economicamente – conclude fiera la presidente – Un’isola vincente, un’oasi di danza e cultura per i nostri giovani, una parentesi artistica in cui ogni allievo può esprimere la sua arte ed il suo talento, palesando le proprie intrinseche capacità”. (Comunicato Stampa)

COPIA SNIPPET DI CODICE