Marco Giallini a Verissimo: quel dolore per la morte della moglie

Marco Giallini, Verissimo, moglie Marco Giallini - Foto @Instagram

Un’intervista intensa che ha scoperchiato un dolore mai sopito. E’ quella che ha rilasciato Marco Giallini ospite a Verissimo. A Silvia Toffanin l’attore ha raccontato molto della sua vita privata, compresa la perdita della moglie, Loredana.

La donna è morta 8 anni fa a causa di una emorragia cerebrale. Loredana per Marco Giallini era tutto, la persona più importante della sua vita con la quale è stato insieme ben 30 anni.

LEGGI ANCHE: CHI E’ MARCO GIALLINI, CARRIERA E VITA PRIVATA

Un dolore, come dicevamo, ancora vivo: “Quello che è successo, così improvvisamente poi, non si esorcizza. Puoi solo provare a rimuoverlo. So che può sembrare brutto, ma inizio ad andare al cimitero solo adesso. Ancora non posso credere che stia lì. No, non l’ho esorcizzato“.

Marco Giallini, dopo la morte della moglie, è rimasto da solo con due bambini piccoli:  “Vaglielo a spiega’ a due ragazzini che avevano 12 e 5 anni. Per fortuna ho dei figli di un’intelligenza estrema, hanno preso tutto dalla madre“.

Nel corso dell’intervista a Verissimo, l’attore ha anche raccontato di altri momenti drammatici vissuti in passato, lasciandosi andare alla commozione che ha contagiato anche Silvia Toffanin: “Dopo un incidente in moto ero più di là che di qua. Quindi sì, purtroppo so bene cosa sia la morte, e anche per questo vivo la vita in assoluta libertà, facendo quello che mi pare e dicendo tutto quello che penso, anche quando dovrei stare zitto… Ma non so’ bono, sono un fiume in piena“.