Maltempo. Crotone, al via pulizia di canaloni e alvei

Crotone, via Cutro invasa dall'acqua - foto di Danilo Ruberto Crotone, via Cutro invasa dall'acqua - foto di Danilo Ruberto

CROTONE – Si è tenuta, questa mattina, su convocazione del sindaco Ugo Pugliese una riunione alla quale sono stati invitati tutti gli enti, ognuno per la propria competenza e responsabilità, al fine di accelerare gli interventi, anche di questi ultimi, finalizzati ai lavori di pulizia di fiumi, torrenti ed alvei e per una analisi più complessiva dello stato del territorio comunale

L’amministrazione già nello scorso luglio aveva richiesto alla Protezione Civile Regionale di procedere ad un sopralluogo tecnico sui punti che possono essere considerati critici in caso di forti piogge.

Sopralluogo che è stato effettuato il 22 agosto e i cui esiti sono stati trasmessi dalla Protezione Civile oggi.

Alla riunione odierna con il sindaco Pugliese hanno partecipato l’assessore ai Lavori Pubblici Tommaso Sinopoli, la task force comunale composta dai consiglieri Enrico Pedace e Vincenzo De Franco, il dirigente del settore Lavori Pubblici Gianfranco De Martino, il funzionario Francesco Ciccopiedi, hanno partecipato i rappresentanti di Congesi, del Consorzio di Bonifica, della Croce Rossa, di Akrea, e delle associazioni di volontariato Prociv, Augustus oltre alle ditte che hanno dato disponibilità.

Il sindaco Pugliese ha comunicato ai presenti, che così come già anticipato alla Protezione Civile Regionale alla quale avevamo richiesto il sopracitato sopralluogo, che l’amministrazione Comunale intende procedere in via d’urgenza alla pulizia di canaloni e di alvei rivolgendosi a ditte dotate di idonei mezzi attraverso un piano di intervento che vedrà la città divisa in aree specifiche di azione.

Allo stesso tempo, così come concordato con Congesi, si sta procedendo da tempo alla pulizia delle caditoie (già oltre cento interventi effettuati) partendo dai punti considerati più critici e vicini agli istituti scolastici.

Opera di prevenzione effettuata anche rispetto ai paventati sversamenti fognari che negli scorsi anni avevano creato non pochi problemi alla balneazione e che quest’anno, viceversa, hanno consentito il regolare svolgimento della stagione estiva senza che si siano verificati problemi.

Ad Akrea è stato richiesto un pronto intervento sul fogliame che potrebbe ostruire le caditoie oltre che la disponibilità di uomini e mezzi nel caso di allerta meteo.

Nel contempo è stato chiesto al Consorzio di Bonifica, presente alla riunione, di procedere alla pulizia dei fiumi e degli alvei per competenza così come allo stesso modo sarà cura dell’amministrazione chiedere alla Regione Calabria un tempestivo intervento rispetto alle proprie competenze.

Il sindaco ha informato degli esiti della riunione il prefetto di Crotone. (Comunicato Stampa)

COPIA SNIPPET DI CODICE