Lamezia Terme: martedì 27 la presentazione del Progetto Demetra

progetto demetra

LAMEZIA TERME – Migliorare la competitività delle imprese calabresi che operano nei settori agroalimentare, ittico, zootecnico ed enogastronomico. Questo è l’obiettivo del Progetto Demetra che sarà presentato martedì 27 febbraio alle ore 11.00 presso la sala azzurra della Fondazione Terina – Area Ex Sir, Comparto 15, a Lamezia Terme.

Promosso dall’Università degli studi Magna Græcia di Catanzaro, dalla Fondazione Organismo di Ricerca GTechnology, dalla Fondazione Terina e altri enti, il Progetto Demetra “è un network di centri di ricerca Pubblici e Privati e aziende, che “attraverso il coinvolgimento attivo delle imprese, ha l’obiettivo di diffondere nuovi modelli di sviluppo imprenditoriale orientati all’innovazione di prodotto e di processo valorizzando le tipicità regionali, promuovere originalità e salubrità dei prodotti agroalimentari ed ittici, aiutare a sviluppare nuove linee di prodotti che uniscano elementi tradizionali e nuove tendenze alimentari, assicurare elevati standard di qualità e di sicurezza relativi all’intero ciclo di vita del prodotto, supportare le imprese del territorio calabrese nelle attività di digitalizzazione dei processi di produzione, di gestione e di vendita dei prodotti”.

All’evento parteciperanno Enti Regionali e Imprese territoriali e nazionali. “Sarà anche l’occasione – sottolineano – per un confronto attivo e costruttivo per programmare iniziative e progetti di collaborazione tra Centri di Ricerca ed Imprese del settore agroalimentare”.

Dopo i saluti del commissario straordinario della Fondazione Terina, Maria Antonella Cauteruccio, la presentazione del Progetto sarà affidata al rettore Università Studia “Magna Graecia” di Catanzaro, Giovambattista De Sarro, il presidente della Fondazione Organismo di Ricerca GTechnology, Cristiano Benassati, e Stefano Aiello, Commissario Straordinario Arsac. Interverranno Domenico Britti, responsabile Centro Servizi Veterinari per la salute umana e animale, il direttore Scientifico del laboratorio Scienze e tecnologie della Salute, Antonio Vittorino Gaddi, e il segretario generale Fidal Fabio Pagliara. Seguiranno gli interventi di Luigi Cadonici, consulente aziendale e delegato del Food Farm 4.0 Parma e di Giuseppe Quattrone, ricercatore esperto in Sviluppo e gestione Progetti- Fondazione Organismo di Ricerca Gtechnology. Successivamente ci sarà il saluto di Santo Versace, Presidente Fondatore Fondazione Altagamma.

L’evento sarà anche l’occasione per presentare, insieme alla FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), la prima importante iniziativa che il Progetto promuove: la partecipazione a Casa Atletica Italiana agli Europei di Atletica leggera di Berlino 2018.

COPIA SNIPPET DI CODICE