La Colonna di Capo Colonna dalla Magna Grecia al Nuovo mondo

Nella foto: (da sinistra) Affidato, Argirò e Frisenda Nella foto: (da sinistra) Affidato, Argirò e Frisenda

Dalla Culla della Magna Grecia al Nuovo mondo, in una corsa lunga quasi 3000 anni. Il maestro orafo Michele Affidato ed il runner Alfredo Argirò promuoveranno questa unione simbolica in occasione della 47esima edizione della “TCS New York City Marathon”, la maratona più famosa e suggestiva del mondo che si svolgerà il prossimo 5 novembre. Tra le strade della Grande mela riecheggeranno le gesta di Milone, degli atleti della Grecia antica, una responsabilità affidata alle gambe di Alfredo Argirò.

Ma il progetto non nasce casualmente, il runner crotonese oltre ad essere un ottimo atleta è anche una sorta di testimonial della legalità, visto che correrà anche in rappresentanza della Guardia di Finanza, di cui fa parte. A New York rimarrà per sempre il simbolo che unisce l’antica Kroton e l’era moderna, la Colonna di Capocolonna nata nel laboratorio dell’orafo crotonese Michele Affidato, che il runner Argiro’ consegnerà direttamente all’organizzazione dell’evento.

“E’ un progetto che ho deciso di sposare immediatamente – afferma Michele Affidato – vogliamo portare e promuovere negli Stati Uniti d’America tutto il meglio della nostra terra attraverso la passione, l’impegno e soprattutto il senso di legalità. Alfredo Argirò è una persona che mette insieme tutte queste caratteristiche. Per quanto mi riguarda è anche una conferma di estrema vicinanza alle Forze dell’Ordine, ed in questo caso alla Guardia di Finanza, che ogni giorno con grande impegno lavora al fine di mantenere saldi i principi della legalità. Sarà una bella avventura che vogliamo vivere insieme, all’insegna dei valori della nostra Kroton. Un grosso in bocca al lupo va da parte mia ad Alfredo Argirò ma anche a tutti i maratoneti crotonesi che parteciperanno a questo grande evento”.

Un’iniziativa accolta con entusiasmo dalla Guardia di Finanza ma anche dall’ Amministrazione comunale di Crotone, come conferma l’assessore allo sport Giuseppe Frisenda: “Sport e arte, un binomio vincente. Saremo rappresentati dai nostri ragazzi in quella che sicuramente può essere definita la maratona più bella del mondo, allo stesso tempo, come sempre, il maestro orafo Michele Affidato darà lustro al nome di Crotone attraverso un’opera, il simbolo della storia della nostra città, che rimarrà nella Grande Mela per sempre” . Entusiasta naturalmente il runner crotonese Alfredo Argirò, che tornerà a New York con lo spirito combattivo di sempre ma anche con una motivazione in più.

“Quest’anno – conferma – non si tratta semplicemente di correre e guardare il cronometro, insieme a Miche Affidato, che ringrazio per la grande sensibilità e disponibilità, ci siamo impegnati concretamente nel voler promuovere la storia, la cultura di una terra bellissima come la nostra. Lo faremo attraverso lo sport, veicolo di unione dei popoli da secoli”.

La gara prenderà il via dalla stupenda cornice del Ponte di Verrazzano alle 9.50 in punto dopo l’esecuzione dell’inno nazionale statunitense e il colpo di cannone che darà lo start alla gara. Ai nastri di partenza circa 60.000 partecipanti circa 3000 italiani, motivo di vanto e di forte motivazione per Argirò sarà quello di arrivare tra i primi per far risplendere ancora una volta quel sapore di mito sportivo miloniano.

COPIA SNIPPET DI CODICE