Jonny. Libera e Slow Food: “A cena da Antonio Frustaglia, non lasciamolo solo”

cena

ISOLA DI CAPO RIZZUTO – Prima reticente, poi un fiume in piena. Antonio Frustaglia, ex presidente (dimissionario) del consiglio comunale di Isola di Capo Rizzuto è stato coinvolto, suo malgrado, nell’inchiesta antimafia Jonny coordinata della DDA di Catanzaro, che ha svelato gli interessi della cosca Arena sul centro per migranti di Isola di Capo Rizzuto gestito dalla Misericordia.

Frustaglia ha 35 anni e dopo aver ammesso davanti agli inquirenti catanzaresi di aver subito presunti prestiti a tassi usurari dai cugini Poerio, arrestati nel maggio dello scorso anno, ha provato a ricominciare.

Accanto a lui, Libera e Slow Food Crotone che hanno organizzato un evento per mostrargli vicinanza “ma soprattutto per riempire il locale di Antonio di persone per bene che vogliono dimostrargli che non è solo”, si legge in un comunicato.

Si tratta, spiegano gli organizzatori, di “un momento importante di solidarietà e sostegno ad un giovane imprenditore di Isola di Capo Rizzuto che ha scelto di restare nella sua terra e di non cedere al ricatto mafioso”.

“Antonio, nella sua “Tenuta Madre Terra”  in Località Ovile Spinoso di Isola di Capo Rizzuto (alle spalle dell’aeroporto Sant’Anna) – si legge ancora nella nota stampa – sta cercando di valorizzare quanto ideato e realizzato dal padre Giovanni: Ristorante, Pizzeria, sala Ricevimenti ed Eventi, Bed and Breakfast”.

L’appuntamento è per venerdì 9 febbraio presso il locale di Frustaglia per cenare tutti insieme a un costo di 20 euro a persona.

“Per non ridurre, però, la serata ad una “mangiata” sia pure ottima e fra amici, vi invitiamo ad arrivare alle 19.30 per fare tutti insieme una necessaria riflessione sulle inchieste giudiziarie che hanno interessato il nostro territorio in questi ultimi anni” aggiungono i promotori dell’iniziativa.

Nel corso della serata saranno degustati i piatti tipici della cucina “povera” preparati dallo Chef Antonio Fuoco, abbinati dai vini gentilmente offerti dall’Azienda Irpina “Terre di Valter”.

Per info e prenotazioni scrivere a crotone@libera.it

COPIA SNIPPET DI CODICE