Fibrosi cistica, i pazienti calabresi si autofinanziano con un libro

libro

‘Respira e…conta fino a dieci’, questo il titolo ironico e significativo del libro scritto dai pazienti affetti da fibrosi cistica. Il volume fa conoscere una malattia grave, la vitalità dei pazienti e le peripezie burocratiche che spesso sono costretti ad affrontare. Il progetto è a cura dell’associazione ‘Respirando la Vita’, i proventi sosterranno i pazienti calabresi. Per informazioni, si può scrivere alla mail respirandolavita@gmail.com.

Il volume raccoglie le storie e i disegni dei pazienti e dei loro familiari, con riferimento alle esperienze negative e positive che vivono a scuola, al lavoro e nelle istituzioni, pubbliche e sanitarie. Già due anni fa, era uscito un primo libro intitolato ‘Respirando la Vita’ che ha poi ispirato la costituzione dell’omonima associazione.

La pubblicazione del libro, edito da Adg Edizioni di Domenico Loiero e curato dalla dottoressa Maria Furriolo, è stata sostenuta da Raffaele S.p.a, Banca di Credito Cooperativo di Montepaone, che ha raccolto per il progetto le donazioni di alcuni correntisti, e Nino Pagano.  L’associazione, inoltre, ha potuto contare sul lavoro gratuito della casa editrice, dell’illustratrice Maria Alampi e delle correttrici di bozze Simona Corrado e Luna Loiero.

L’associazione ‘Respirando la Vita’ si è costituita nel febbraio 2016 per tutelare i diritti dei pazienti, sostenerli economicamente, migliorare la degenza in ospedale e promuovere raccolte fondi e iniziative di sensibilizzazione. Visitando il sito www.respirandolavita.it, si possono conoscere le attività e il bilancio dell’associazione. (Comunicato Stampa)

COPIA SNIPPET DI CODICE