Fallimento Sant’Anna, chiuse le indagini: 9 indagati per bancarotta

Aeroporto_di_Crotone

CROTONE – Nove persone sono indagate nell’ambito dell’inchiesta del fallimento della Sant’Anna Spa, la società che si è occupata della gestione dell’Aeroporto di Crotone fino al 2015, quando venne dichiarata fallita. La Procura di Crotone contesta il reato di bancarotta: pur consapevoli del rischio di insolvenza della società, secondo l’accusa, gli indagati avrebbero operato in mancanza di capitale sociale non impedendone ma aggravandone il dissesto.

A ricevere l’avviso di conclusione delle indagini sono stati l’attuale sindaco di Isola di Capo Rizzuto, Gianluca Bruno (già vice presidente del Cda), gli ex presidenti del Cda, Roberto Salerno e Cesare Spanò; i consiglieri di amministrazione che si sono succeduti dal 2010 al 2014: Gianni Mazzei, Salvatore Migale (ex sindaco di Cutro), Leonardo Sacco (ex governatore della Misericordia), Antonella Stasi (ex presidente facente funzione della Giunta regionale della Calabria), Francesco Sulla (ex assessore regionale) e Peppino Vallone (ex sindaco di Crotone).

COPIA SNIPPET DI CODICE