Le spiagge di Crotone diventano plastic free

spiagge crotone plastic free Foto: pixabay.com

Le spiagge di Crotone stanno per diventare plastic free. Lo ha anticipato il sindaco Ugo Pugliese con un comunicato stampa in cui annuncia che nei prossimi giorni sarà emanata l’ordinanza “finalizzata ad evitare l’aumento di rifiuti di plastica in spiaggia ed in mare in particolare“.

Le spiagge di Crotone plastic free: l’ordinanza

Sulle spiagge, a tutela della fascia costiera non si potranno utilizzare sacchetti di plastica (shoppers) da asporto, posate, bicchieri, piatti, vassoi, mescolatori di bevande, cannucce e altri prodotti monouso in materiale non biodegradabile e non compostabile” scrive il primo cittadino nella nota.

Il provvedimento che renderà le spiagge di Crotone plastic free, tra l’altro, “si inserisce pienamente sia nelle politiche ambientali in tema di plastica free promosse dall’amministrazione ed è in linea con le direttive comunitarie sulla riduzione dell’incidenza dei prodotti di plastica sull’ambiente di cui è prevista la progressiva eliminazione“.

Un appello ai crotonesi

Pugliese si rivolge ai cittadini, invitandoli a rinunciare alla plastica. “Un invito che – continua il sindaco – vi arriva dal mio amore per il mare e per il suo ecosistema, oggi al centro di tante campagne di sensibilizzazione.Emozionatevi all’idea che le nostre spiagge possano diventare territorio di riproduzione di uno degli esemplari più amati al mondo (tartarughe Caretta Caretta, ndr). Il mare è un patrimonio comune ed una risorsa fondamentale per il nostro territorio“.

Sono certo di poter contare sulla collaborazione di tutti i cittadini: a noi adesso dimostrare all’Italia intera che sappiamo fare squadra per tenere le spiagge pulite e renderle sempre più accoglienti non solo per noi stessi ma anche per tutto l’eco sistema. Questo è un percorso che dobbiamo compiere insieme, una sfida che siamo in grado di vincere. Sulla tutela dell’ambiente non molliamo un centimetro. Stiamo lavorando anche per ampliare ottimizzare la gestione dell’area marina protetta” ha concluso Pugliese.