Crotone, spacciano sul lungomare: uno viene arrestato, l’altro si dà alla fuga

La droga sequestrata La droga sequestrata

Un ragazzo di 24 anni, L.A., di Crotone è stato arrestato da personale della squadra volanti della Questura di Crotone nell’ambito dei controlli disposti sul territorio contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio in concorso con una altro giovane, C.A. di 28 anni.

“A seguito di un’attenta e laboriosa attività di perlustrazione, e appostamenti, in Piazza dei Marinai d’Italia, dove era stata segnalata un’intensa attività di spaccio di sostanza stupefacente – spiegano dalla Questura in un comunicato stampa –  gli operatori individuavano due soggetti che con fare sospetto, si avvicinavano ad un furgoncino, parcheggiato lì nei pressi, intenti a recuperare uno zainetto contenente presumibilmente sostanza stupefacente, occultato in precedenza dagli stessi sotto il passaruota”.

Gli agenti hanno così intimato l’Alt ai due, riuscendo a bloccare il 24enne ma non il 28enne che si è dato alla fuga verso la zona pedonale del lungomare. “Ne scaturiva, pertanto, un inseguimento lungo il bagno asciuga frequentato in quel momento da numerosi bagnanti, circostanza che consentiva al C.A. di far perdere le proprie tracce all’altezza del Bar Giorgio”.

All’iterno dello zainetto prelevato a L.A., è stata trovata una busta in cellophane trasparente utilizzata per il confezionamento degli alimenti sottovuoto, contenente della sostanza stupefacente del tipo marijuana, con oltre 70 grammi recuperati e sequestrati.

Alla luce di quanto sopra il L.A. veniva tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio in concorso.

COPIA SNIPPET DI CODICE