Crotone: rapina aggravata e tentata violenza sessuale nella villa comunale, denunciato gambiano

polizia

CROTONE – Rapina aggravata e tentata violenza sessuale. Sono le accuse per le quali un giovane gambiano è stato denunciato a Crotone dalla Polizia dopo aver aggredito una coppia nella villa comunale di viale Regina Margherita.

Sarebbero stati gli stessi giovani a chiamare le volanti ieri sera intorno alle 21.30. Secondo quanto riferito, i due fidanzati si erano appartati quando “mentre erano seduti su una panchina – riferiscono dalla Questura di Crotone – erano stati avvicinati da un uomo di colore che, con una forbice in mano, dapprima intimava agli stessi di continuare nelle effusioni amorose, poi faceva denudare il ragazzo con l’intento di cercare nei vestiti dello stesso soldi o altri beni e, contestualmente, svuotava la borsa della ragazza impossessandosi di due telefoni cellulari, di pochi soldi e tabacco sfuso”.

“Subito dopo, l’aggressore, sempre con le forbici in mano, intimava alla ragazza di recarsi in una stradina priva di illuminazione e si slacciava i pantaloni. Tale atteggiamento – continua la nota – provocava la reazione del ragazzo che si scagliava contro l’aggressore e riusciva a farlo scappare”.

Grazie alle indicazioni della coppia, che ha indicato la direzione verso la quale il presunto aggressore era scappato, gli agenti delle volanti sono riusciti a rintracciare l’uomo in un ex deposito carburanti non molto distante dal luogo dell’aggressione.

Il giovane gambiano è stato così deferito per per i reati di rapina aggravata e tentata violenza sessuale.

COPIA SNIPPET DI CODICE