Colletta alimentare:in Calabria raccolti 141.200 kg prodotti

Si è svolta sabato scorso anche in Calabria la ventesima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Attraverso l’iniziativa, che ha impegnato ben 4.200 volontari sparsi negli oltre 557 punti vendita nell’intero territorio regionale, il Banco Alimentare ha raccolto complessivamente 141.200 Kg di prodotti, di cui 12.000 kg nella provincia di Crotone, 21.500 in quella di Catanzaro, 9.200 a Vibo Valentia, 36.000 a Reggio Calabria e ben 62.500 Kg nella provincia di Cosenza (25.500 nella sola città capoluogo).

“Sono numeri importanti – ha affermato Franco Falcone, presidente regionale del Banco Alimentare – che confermano l’indole solidale di tante persone, che offrono volentieri un poco di ciò che posseggono a chi è meno fortunato. Ed, infatti, rispetto ad una crisi economica che perdura, a seguito della quale per la stragrande maggioranza delle famiglie arrivare a fine mese è diventata una impresa ardua se non impossibile, registriamo solo una flebile flessione negativa di circa l’1% rispetto ai risultati di raccolta dello scorso anno. La colletta, dunque, si conferma una esperienza caritativa straordinaria che coinvolge tutti e che nel tempo ha saputo crescere consapevolmente e diventare una iniziativa più matura, capace di affrontare le nuove sfide del presente. Ciò è testimoniato anche dalle numerose richieste ricevute a livello nazionale di proporre la Colletta Alimentare in comunità religiose non cattoliche, in associazioni etniche, in scuole e case di riposo”.






Sulla stessa lunghezza d’onde il direttore del Banco, Gianni Romeo, che ricorda la vicinanza e l’incoraggiamento all’associazione ed ai volontari espressa da Papa Francesco, nella udienza dello scorso anno. (ANSA).