Clonavano auto straniere: 6 arresti nel crotonese

I Carabinieri della Compagnia di Cirò Marina hanno dato esecuzione, a Crotone, Torino e presso le Case circondariali di Catanzaro e Palmi, ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP di Crotone su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 6 persone, responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, riciclaggio e autoriciclaggio. Nel medesimo procedimento penale, risultano iscritte, in stato di libertà, altre 12 persone responsabili, a vario titolo, dei reati di falsità materiale e ideologica, ricettazione e riciclaggio.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Clone”, è stata condotta tra il settembre 2017 ed il marzo 2018 da personale dell’Aliquota Operativa del NOR della citata Compagnia con servizi di osservazione, controllo e pedinamento nonché intercettazioni telefoniche.

L’attività colpisce un’articolata organizzazione criminale, con sede a Cirò Marina, che reimmetteva nel circuito lecito autovetture rubate in Italia, di segmento medio alto, i cui numeri di telaio, modificati in officine situate in Campania, venivano abbinati a carte di circolazione di analoghi automezzi regolarmente circolanti in Spagna e reimmatricolati in Italia. Nel corso dell’indagine sono state sequestrate, tra questa provincia e quella di Torino, 12 autovetture risultate avere il telaio artefatto ed immatricolate in Italia con documentazione falsa estera. (Comunicato Stampa)