Cgil in piazza contro i nuovi voucher

cgil

ROMA – “Piazza della Repubblica. Siamo tanti, arriviamo da tutto il Paese per dire che le regole si rispettano! #SchiaffoallaDemocrazia“. Cosi’ sull’account twitter della Cgil Nazionale che manifesta, questa mattina a Roma, contro la reintroduzione dei voucher.  Previsti due cortei a Roma, da piazza della Repubblica e piazzale Ostiense, che confluiranno in piazza San Giovanni.

Si reintroduce l’ennesima forma di precarieta’ raccontando che e’ un contratto mentre invece e’ una pure transazione economica che non prevede nessun diritto per i lavoratori”. Lo sottolinea la leader della Cgil, Susanna Camusso, a proposito delle nuove norme sul lavoro occasionale introdotte nella manovrina.

Partecipando al corteo partito da piazza Esedra che raggiungerà piazza San Giovanni la sindacalista avverte: “Contro i nuovi voucher faremo le cose che dobbiamo fare: verificarne l’utilizzo, attaccare giuridicamente tutte le cose che si possono attaccare e chiederemo alla Corte costituzionale che cosa vuol dire violare l’articolo 75 della Costituzione”.

“Siamo in piazza perché condividiamo le ragioni della manifestazione della Cgil con lo slogan ‘rispetto’”. È quanto sottolinea il deputato di Mdp ed ex segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, in corteo da piazza Esedra.

Epifani sottolinea che “il governo poteva far fare il referendum o cercare di evitarlo dialogando con chi lo ha proposto, invece ha seguito una terza via mai fatta prima, un trucco“. A chi gli chiede cosa fare ora il parlamentare risponde: “mantenere la schiena dritta”.

“In piazza oggi con la Cgil per difendere i diritti del lavoro. Aver reinserito i voucher è una truffa persino dal sapore eversivo. Un furto con destrezza nei confronti della democrazia italiana. C’è un popolo in questo Paese che non si rassegna ai soprusi e alle ingiustizie, lo comprenda il Pd e il governo Gentiloni. E questa manifestazione ci dice che serve una sinistra che rimetta al centro i diritti, la lotta alle ineguaglianze, il mondo del lavoro”. Lo afferma Nicola Fratoianni segretario nazionale di Sinistra Italiana parlando con i cronisti a margine del corteo della Cgil che da piazza Repubblica sta andando verso piazza San Giovanni. (DIRE)

COPIA SNIPPET DI CODICE